Usa, Trump concede la grazia a 73 persone, tra cui Steve Bannon. Commutate altre 70 condanne

Nelle sue ultime ore alla Casa Bianca, il presidente uscente degli Usa Donald Trump ha concesso la grazia a 143 persone e ha commutato le loro condanne. Tra tutti stupisce il suo ex consigliere Steve Bannon. Quest’ultimo era accusato di aver truffato migliaia di sostenitori di Trump in una raccolta fondi per la costruzione del muro tra gli Usa e il Messico.

Trump commuta 143 condanne

Trump prima di lasciare il suo incarico da presidente degli Usa ha commutato le condanne di 143 persone. Tra queste, anche i rapper Kodak Black e Lil Wayne, perseguiti per reati armati. Graziati l’ex sindaco di Detroit Kwane Kilpatrick, condannato per corruzione, e il funzionario Elliot Broidy, accusato di lobbying. Presente è anche un imprenditore italiano, Tommaso Buti. Era accusato di reati contro il patrimonio che risalgono a più di 20 anni fa e per cui era già stato processato e assolto in Italia nel 2007.

Resta aggiornato su tutta l’Attualità di Metropolitan Magazine, e segui la pagina Facebook.

Martina Maria Mancini

© RIPRODUZIONE RISERVATA