Vaccino, una sola dose per i guariti di Covid-19

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Via libera dal ministero della Salute alla possibilità di somministrare un’unica dose di vaccino anti-Covid, senza dunque effettuare alcun richiamo, ai soggetti che hanno già avuto un’infezione da virus SarsCov2.

Lo stabilisce una circolare della Direzione generale della prevenzione del ministero della Salute. “È possibile considerare la somministrazione di un’unica dose di vaccino” nei soggetti con “Pregressa infezione da SARS-CoV-2″, si legge nella circolare. “La somministrazione di un’unica dose di vaccino nei soggetti con pregressa infezione da SARS-CoV-2 è possibile”. “Purché la vaccinazione venga eseguita ad almeno 3 mesi di distanza dalla documentata infezione e preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa“. Questo tuttavia, non è da intendersi applicabile ai soggetti che presentino condizioni di immunodeficienza, primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici, specifica il ministero. Non essendo prevedibile la durata e la protezione immunologica, in questi soggetti, si raccomanda di seguire la doppia dose per i tre vaccini a oggi disponibili.

Aumento dei casi in Italia: 6.425 positivi in più rispetto alla giornata di martedì

Secondo i dati del Ministero della Salute, oggi in Italia, ci sono 437.421 attualmente positivi, in aumento di 6.425 rispetto alla giornata di martedì. I guariti e i dimessi dall’inizio dell’emergenza sono invece 2.440.218 con un incremento di 14.068 nelle ultime 24 ore. Sono stati effettuati 358.884 tamponi (molecolari e antigenici) per il coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore. ll tasso di positività è al 5,8%, in aumento rispetto al 5,1% di martedì.

Forte aumento di casi in Lombardia. Sono 1325 i nuovi positivi al Coronavirus registrati a Brescia, la provincia ora in “arancione fortificato” dove continuano ad aumentare i casi. Si tratta di quasi il 30% dei 4590 contagi da Coronavirus registrati in Lombardia. Anche nelle altre città lombarde i casi sono in aumento: Milano superai i mille casi, precisamente 1026, mentre sono 356 a Monza, 296 a Varese, 295 a Como, 278 a Pavia, 249 a Bergamo, 217 a Mantova, 165 a Cremona, 139 a Lecco, 83 a Sondrio e 63 a Lodi.

Alessia Scrima