Attualità

Variante sudafricana Covid “Omicron” è già in Europa

Adv
Adv

La nuova variante Omicron del coronavirus Sars CoV-2 — il virus che causa il Covid — ha messo in allarme diversi Paesi e le autorità sanitarie mondiali, oltre a causare il crollo dei mercati azionari in Asia e una delle peggiori giornate dell’anno su quelli europei. Nel giro di poche ore, la sua presenza è stata identificata non solo in Sudafrica e nei Paesi confinanti, ma anche in Israele e in Belgio (almeno un caso).

La variante — identificata con la sigla B.1.1.529 e denominata «Omicron» dall’Organizzazione mondiale della Sanità — presenta un numero molto alto di mutazioni sulla proteina spike, quella su cui agiscono i vaccini, e non è ancora chiaro se queste caratteristiche possano offrire al virus un «vantaggio» sia in termini di maggiore capacità di contagiosità — ed è la prospettiva più preoccupante — sia in termini di capacità di aggirare la protezione offerta dai vaccini.

L’Organizzazione mondiale della Sanità ha detto che secondo i dati preliminari la variante Omicron potrebbe avere un vantaggio nella capacità di diffusione e nella capacità di reinfezione.

Gli esperti hanno descritto la variante Sudafricana, nota come B.1.1.529, “una delle peggiori viste finora” tanto pericolosa da poter ‘bucare’ l’immunità dei vaccini. Al momento non ci sono casi confermati in Gran Bretagna, mentre sono 59 i positivi identificati tra Sudafrica, Hong Kong e Botswana.  Pfizer sta studiando la nuova variante di Covid-19, che si teme possa eludere il vaccino, e conta di avere i primi risultati “al più tardi entro due settimane”. Lo fa sapere un portavoce del gruppo farmaceutico. Per l’Ema, l’Agenzia del farmaco europea, “è prematuro”, però, prevedere al momento se per la nuova variante è necessario un adattamento dei vaccini.

“La nuova variante del coronavirus è la più significativa scoperta finora dagli scienziati”, afferma un alto funzionario sanitario del Regno Unito a Bbc. Gli scienziati temono che la variante – nota come b.1.1.529 – possa essere più trasmissibile e più in grado di eludere i vaccini. “Questa è la variante più significativa che abbiamo incontrato fino ad oggi e sono in corso ricerche urgenti per saperne di più sulla sua trasmissibilità, gravità e suscettibilità ai vaccini”, ha detto Jenny Harries, amministratore delegato dell’agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (Ukhsa). Gli scienziati stanno esaminando “quali azioni di salute pubblica possono limitare l’impatto di b.1.1.529”.

Il segretario alla salute britannico Sajid Javid nell’annunciare la chiusura dei confini ha rilevato che in Sudafrica la nuova variante di Covid-19 ha un gran numero di mutazioni, attribuendo a questa un’impennata dei contagi esponenziale, un aumento dei casi di dieci volte dall’inizio mese. Israele si è allineato fin da subito imponendo lo stop ai voli, poi Germania, dove le compagnie tedesche saranno vincolate a portare nel Paese soltanto tedeschi. Ora anche l’Australia e l’Italia hanno annunciato lo stop ai voli dall’Africa Meridionale, si aggiungono Malta, Olanda e Francia. Anche il Giappone introduce delle restrizioni per i passeggeri provenienti dall’Africa australe. La presidente della Commissione von der Leyen ha annunciato di aver proposto agli Stati membri di decidere lo stop degli arrivi dal Sudafrica e dai Paesi in cui si sta diffondendo l’ultima variante nota del Covid-19. La Ue, questa la valutazione della Commissione, deve ‘attivare il freno di emergenza’ per evitare il diffondersi della variante.

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button