Tennis

Coppa Davis: Sinner domina contro Isner. L’Italia vince il tie con gli USA

Arriva il primo punto in questa Coppa Davis per l’Italia, che dopo la vittoria di Lorenzo Sonego su Reilly Opelka festeggia anche quella di Jannik Sinner su John Isner. Archiviata la conquista del tie contro gli statunitensi, risulta comunque importante vincere il match di doppio di stasera e chiudere a punteggio pieno.

Coppa Davis: Sinner regala all’Italia il primo punto nel Gruppo E

Uno dei punti cruciali della strategia da attuare su Isner da parte di Sinner non poteva che essere quello di far giocare lo statunitense trovando subito solidità in risposta. Jannik mette subito in pratica ciò conquistando tre palle break in un primo game alla fine vinto da Big John dopo 16 punti. Il break però è solamente rimandato, perché Sinner continua a giocare un tennis incisivo, ordinato e preciso. Nel terzo gioco l’altoatesino strappa la battuta all’avversario ripetendosi poi nel settimo. Al servizio Sinner mette in campo il 67% di prime palle e lascia solo due punti, uno sulla prima e uno sulla seconda, riuscendo così ad gestire tranquillamente il vantaggio e chiudere sul 6-2 dopo 36 minuti.

Nel secondo set è dominio assoluto di Sinner, che demolisce sistematicamente un Isner inerme. Lo statunitense subisce il break in apertura di set cercando poi di recuperarlo subito dopo approfittando di un piccolo calo dell’italiano, ma dopo essere andato avanti 0-40, smette di giocare. Da lì alla fine della partita infatti Sinner vince un parziale di 23 punti a 6 con cui vince tutti game rimanenti. Un 6-0 che evidenzia certamente i meriti dell’altoatesino ma anche i grossi demeriti di Isner, autore, tra il resto, di 23 errori non forzati nel match. Arriva dunque il primo punto dell’Italia in Coppa Davis, ma il tie con gli americani non è ancora concluso. Molto importante è infatti vincere anche la sfida di doppio per chiudere sul 3-0 e avere più chance di passare il girone come primi.

ENRICO RUGGERI

Photo Credit: via Twitter, @TennisHD_

Seguici su Metropolitan Sport

Back to top button