Formula EMotori

Vergne sull’ePrix di Ad Diriyah: “Arrivare a punti? Un miracolo”

Il campione del mondo in carica Jean-Eric Vergne torna dall’ePrix di Ad Diriyah solamente con un ottavo posto all’attivo nella seconda gara. Un risultato ottenuto anche grazie alle numerose penalità inflitte dai commissari di gara sia durante che dopo la corsa.

Vergne ePrix Ad Diriyah – Il weekend del campione francese non era cominciato al meglio. Dopo una difficile qualifica al venerdì, nel corso della prima gara ha sofferto la rottura dello sterzo mentre era in piena rimonta. Un problema che lo ha condannato al ritiro, lasciando strada libera agli avversari. Pronto a riscattarsi dopo la difficile gara d’esordio, Vergne si è presentato in pista al sabato voglioso di ribaltare la situazione.

Vergne ePrix Ad Diriyah Formula E 2019 Metropolitan
Jean-Eric Vergne ai microfoni di Formula E poco prima della partenza della gara d’esordio della stagione – Photo Credit: Angelo Lino Balzaretti, KLAMAT

“Al venerdì ho fatto la migliore prestazione nel mio gruppo. In gara stavo recuperando, ma si è rotto lo sterzo. Al sabato invece ho commesso un errore, ma la macchina è stata riparata in soli 15 secondi. Tuttavia, McLaren ci ha costretti a cambiare tutta la batteria e malgrado tutto questo ero riuscito a classificarmi undicesimo. Poi, all’improvviso, quella penalità surreale”Jean-Eric Vergne

Durante il turno di prove libere del sabato, Vergne ha esagerato alla curva 17 finendo contro le barriere. Oltre al danno alla sospensione, DS Techeetah ha sostituito anche il pacco batterie sulla vettura del francese subendo così una penalità di venti posizioni in griglia. Non potendo scontarla completamente, Vergne ha subito un’ulteriore penalità di 10 secondi di stop-and-go durante la corsa. Tuttavia, grazie alle numerose penalità ed alle Safety Car, il francese ha conquistato i primi punti stagionali.

Vergne ePrix Ad Diriyah Formula E 2019 Metropolitan
Jean-Eric Vergne durante il R2 dell’ePrix di Ad Diriyah – Photo Credit: Angelo Lino Balzaretti, KLAMAT

“Stavo cercando di correre al meglio salvaguardando l’energia. Poi, quando è entrata la seconda Safety Car sono passato da 17/18 esimo fino in 11 esima posizione in quattro giri. Ho sorpassato due piloti in due giri nello stesso punti: dovevo spingere al limite per recuperare e mi sono divertito molto. Considerando tutto questo, sarebbe un miracolo ottenere dei punti. Bisogna accettarlo perché la Formula E è così, è molto difficile. Molte cose possono accadere durante un weekend di gara”Jean Eric Vergne ai microfoni di Autosport, poco prima dell’annuncio delle penalizzazioni

SEGUICI SU:

Adv

Related Articles

Back to top button