Gossip e Tv

“Verissimo”: ospiti e anticipazioni del primo weekend del 2022

Adv

Sabato 8 e domenica 9 gennaio 2022, alle ore 16.30, torna dopo la pausa natalizia, l’appuntamento con “Verissimo”.

“Verissimo”: la puntata di sabato 8 gennaio

Sabato, nel talk show condotto da Silvia ToffaninSalvatore Esposito, il talento e la simpatia di Vincenzo Salemme, intervista di coppia per Natalia Titova e Massimiliano RosolinoSara Ricci e il suo ricordo di Paolo Calissano, appena scomparso.

Massimiliano Rosolino torna sulla polemica a distanza di qualche mese fa con Federica Pellegrini, che aveva rivelato di un flirt tra i due: «Bisogna mettere a tacere ogni sorta di incomprensione perché due campioni devono unire le proprie forze e non creare duelli a distanza che si basano su malintesi. Poi, ora che lei ha smesso, è ancora più popolare e vincente perché in questi anni ha seminato sport». A Silvia Toffanin, che gli chiede se ci sia stato o meno un bacio tra di loro, l’ex nuotatore risponde: «L’ha detto lei e io confermo quello che dice la Divina. Da giovani se c’è una carezza o dei baci, ben venga. Ma siamo due personaggi forti, abbiamo fatto bene il nostro sport e le polemiche lasciamole stare».

«Quando ho saputo la notizia della scomparsa di Paolo sono scoppiata a piangere. È un dolore incredibile, sono molto provata». Sara Ricci ricorda commossa il collega Paolo Calissano, trovato morto lo scorso 29 dicembre per cause ancora da accertare: «La morte di Paolo non è stata qualcosa di voluto. So che aveva voglia di riscattarsi. Per lui c’erano anche delle nuove prospettive di lavoro. Recentemente aveva fatto dei provini e stava ottenendo dei risultati». E prosegue: «Sono arrabbiata con le persone che si sono approfittate di lui, sono dei maledetti. Per soldi hanno fatto in modo di circondarlo di determinate sostanze».

In vita Paolo, infatti, ha dovuto fare i conti con l’abuso di sostanze, un problema che secondo Sara è scaturito da un profondo senso di inquietudine covato sin dall’infanzia: «Paolo è finito in questa situazione perché era depresso. Con me, fuori dal set, si lamentava spesso anche se agli altri si mostrava sempre preparato, lucido e un gentiluomo. Credo che il suo malessere nascesse dai primi di anni di vita, a causa dei suoi genitori».

Sara aveva conosciuto il collega durante le riprese della soap ‘Vivere’. Da quel momento tra i due era nata una sintonia speciale che l’attrice porta ancora nel cuore, nonostante gli ultimi anni passati lontani: «Nell’ultimo periodo c’eravamo un po’ persi, ma fino a qualche anno fa lo incontravo a Roma perché abitavamo nella stessa zona. Quando lo vedevo era una gioia e stava bene». E conclude: «Siamo stati una coppia molto amata dal pubblico. Tra di noi c’è stato un grande amore del tipo ‘amicale’».

La puntata di domenica 9 gennaio di “Verissimo”

E ancora, direttamente dal nuovo programma di Italia1 “Back to school” il conduttore Nicola Savino e i “ripetenti” Totò Schillaci e Paola Caruso. Infine, per ricordare la figlia uccisa dalla violenza del compagno sarà in studio Teresa D’Abdon.

Protagoniste tutte femminili per la prima domenica del 2022 di “Verissimo”: per la prima volta in studio la grande storia d’amore di Eva Grimaldi e l’attivista Imma Battaglia, il racconto di vita di Mietta e la storia di Laura Freddi.

Mietta spiega i motivi per i quali non ha fatto il vaccino contro il Covid-19, dopo aver dichiarato durante la diretta televisiva di “Ballando con le stelle” di essere risultata positiva: «L’ho scoperto il giorno stesso della puntata ed ero un po’ in subbuglio. Ero provata da quello che mi stava succedendo anche perché non sapevo come sarei stata. Più che rivelare a tutti della mia positività mi è dispiaciuto tutto quello che è successo dopo. Sono stata giudicata senza conoscere la situazione. Sui social mi hanno scritto di tutto».

A Silvia Toffanin, che le chiede i motivi per cui non si era vaccinata, la cantante confessa: «Per anni non ho mai preso medicine neanche per il mal di testa, ho sempre fatto fatica ad avvicinarmi ai farmaci perché ho sofferto di attacchi di panico. Ho un sacco di allergie e da ragazza ho avuto anche uno shock anafilattico». E prosegue: «Per queste cose e per paura non avevo ancora fatto il vaccino. Ero perplessa, ma non ho mai detto che non l’avrei fatto. Lo farò, va assolutamente fatto, anche se non nascondo un po’ di preoccupazione. Sono stata totalmente fraintesa, non ho mai detto di essere contraria ai vaccini e non sono una no-vax». E infine, sul fatto se vaccinerà anche suo figlio di 11 anni, Mietta risponde: «Questa è una domanda un po’ difficile. Non lo so, in questo momento non saprei cosa rispondere».

Infine, in studio Paola Barale e due artiste amatissime che stanno vivendo un nuovo periodo di successo: Orietta Berti e Iva Zanicchi.

Segui Metropolitan Magazine ovunque! Ci trovi su FacebookInstagram e Twitter!

Ph: inews24.it

Related Articles

Back to top button