Cultura

Very Peri: il colore 2022 che ha lasciato un segno nella storia dell’arte

Adv

Eletto colore dell’anno dal Pantone Color Institute, il Very Peri, una tonalità di blu infuso di rosso-viola, è diventato in brevissimo tempo un vero e proprio trend. Indossato e amato da moltissime celebrità, si è imposto immediatamente sulle passerelle di alta moda, influenzando contemporaneamente anche il mondo del design e della tecnologia. Ricco di simbolismo e sfumature particolarmente dinamiche, il colore dell’anno rappresenta un momento di transizione, incoraggiando l’espressività e la creatività nel nostro quotidiano tutto da ricostruire.

Il Very Peri nel mondo dell’arte

Il Very Peri, nominato Pantone Color of the Year, interpreta i bisogni di una società in continuo divenire e rappresenta per l’Azienda statunitense il primo progetto finalizzato alla creazione di un colore ad hoc per le esigenze di cambiamento di questo 2022. Pieno di energia, vibrante e a tratti misterioso, il Very Peri è legato indissolubilmente anche al mondo dell’Arte; molti infatti sono gli artisti rimasti nel tempo affascinati dalla sfumatura più amata dell’anno.

La suddetta nuance, ancorata saldamente a concetti di giovialità e dinamismo, è apparsa ai grandi pittori della storia perfetta per riprodurre ombre sia intense che leggere. Alcuni tra i migliori artisti di tutti i tempi se ne sono serviti per rappresentare le sovrapposizioni degli strati d’atmosfera, altri per dare una forma alle rifrazioni della luce o per conferire un carattere umorale agli ambienti. Il Very Peri insomma può essere considerato un grande protagonista sulle tavolozze del passato e del presente.

I Capolavori

Tra gli artisti che hanno celebrato e adoperato il Very Peri, oltre ai famosissimi Impressionisti Monet e Renoir troviamo:

FERDINAND HOLDER: La Pointe D’Andrey, Vallée de l’Arv; con quest’opera ricca di sfumature affini alla tonalità del Very Peri viene rappresentata una montagna vista frontalmente che, realizzata completamente nelle varie tonalità della celebrata nuance, si abbina perfettamente al bianco delle nubi e al celeste del cielo.

ANNE REDPATH, Natura morta su sfondo blu; un dipinto contraddistinto da un evidente richiamo al Very peri, che riporta la mente ad Armonie in rosso di Matisse; le decorazioni, infatti dialogano tra di loro, garantendo continuità ed unione tra le diverse superfici.

LUCIO FONTANA, Concetto spaziale, attese, 1965; opera celebre in cui l’autore attraverso dei tagli profondi sulla tela riesce a realizzare un capolavoro in rapporto profondo con lo spazio. Una creazione dotata della capacità di parlare allo spettatore al di là delle sue dimensioni.

ELISA SCOPANO

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button