Giallo a Villa Pamphili: trovato un cadavere in una fontana

Sono in corso le indagini dopo il ritrovamento di un cadavere all’interno di una fontana nei pressi di Villa Pamphili a Roma. I carabinieri e gli inquirenti hanno circoscritto e isolato la zona per favorire i rilievi.

villa pamphili cadavere

Trovato un cadavere a Villa Pamphili

Giallo a Roma: i carabinieri hanno rinvenuto un cadavere in una fontana all’interno di Villa Pamphili e hanno avviato le indagini per verificare quanto accaduto. La macabra scoperta è avvenuta nella tarda mattinata di venerdì 28 agosto, intorno alle ore 11:45. La zona è stata isolata per permettere agli inquirenti di effettuare i rilievi sul caso. Una pattuglia dei carabinieri di San Pietro ha controllato il parco, mentre sul posto sono giunti anche i poliziotti della scientifica. A lanciare l’allarme attraverso una chiamata al Nucleo Unico per le Emergenze è stato un passante.

Pochi giorni prima del delitto, da quanto si apprende, un uomo sarebbe stato visto nuotare nelle acque della stessa Fontana del Giglio. Le indagini sul caso sono in corso.

Non si tratta del primo episodio a Villa Pamphili: nel maggio del 2017, infatti, alcuni sportivi avevano rinvenuto il cadavere di una donna di 87 anni.

Indagini in corso

Il corpo della persona deceduta è stato rinvenuto alle ore 11:45 di venerdì 28 agosto vicino alla Fontana del Giglio a Villa Pamphili. Mentre gli investigatori cercano prove e indizi sul luogo del delitto, gli inquirenti non escludono alcuna pista. Non vi sono ancora ipotesi sulla possibile morte dell’uomo che – stando ai primi rilievi – potrebbe avere circa 50 anni. La vittima, inoltre, era ben vestita.

Il medico legale giunto sul posto ha effettuato alcune osservazioni, rilevando che sul corpo della vittima non vi sarebbero segni di violenza. Accanto al cadavere, invece, è spuntata una fialetta di un farmaco: questo potrebbe essere un indizio importante e utile per le indagini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA