Basket

Virtus Roma: riposo al giro di boa con un occhio su Bologna

La Virtus Roma riposa all’ultima giornata del girone d’andata, prima del ritorno in campo nel 2020 contro la capolista Virtus Bologna

Finisce col riposo stagionale il girone d’andata del ritorno in Serie A della Virtus Roma. Undicesimo posto per la squadra capitolina con sette vittorie e nove sconfitte nelle sedici gare giocate. Dopo questo weekend libero la squadra di coach Bucchi se la dovrà vedere contro il team più temuto, la capolista Virtus Bologna di Teodosic.

Cammino in stile montagne russe per la Virtus

Dyson, Baldasso e Pini esultano
(Photo by Virtus Roma)

Una stagione ricca di alti e bassi per la squadra virtussina con momenti molto positivi conditi da vittorie (e anche sconfitte come quella a testa alta contro Milano) e momenti di blackout, come dimostrato dalla sfida interna contro Brescia. Prima delle ultime tre sconfitte consecutive i giallorossi erano in piena corsa per la Final Eight di Coppa Italia, sfumata del tutto con le due sconfitte in trasferta contro Venezia e Reggio Emilia. La situazione in classifica è comunque molto positiva viste le ambizioni iniziali, con l’undicesimo posto al pari di Reggio e Trento a sole due lunghezze dalla zona playoff e a più 14 dalla zona rossa.

Mosse di mercato per la Virtus Roma

Mike Moore in azione
(Photo by Virtus Roma)

Con la fine del girone d’andata la Virtus Roma ha anche ufficializzato il taglio di Michael Moore. L’ormai ex numero 3 della squadra virtussina ha deluso le aspettative: il giocatore è stato in campo in 14 delle 16 partite disputate dai capitolini, con 9.2 minuti e 2.3 punti di media, il posto dello statunitense verrà preso dal connazionale James White.

Il benvenuto della Virtus a James White
(Photo by Virtus Roma Facebook)

Il veterano trentasettenne ha già avuto esperienze in Serie A con le maglie di Sassari, Pesaro e Reggio Emilia, oltre all’esperienza NBA con Houston, San Antonio (con titolo annesso nel 2007) e New York. Il giocatore, che ha partecipato anche allo Slam Dunk Contest NBA del 2013, porterà dunque una buona dose di esperienza alla squadra di coach Bucchi. L’uscente Mike Moore si è invece unito alle fila del Latina Basket.

L’esplosione di Alibegovic

Amar Alibegovic
(Photo by Virtus Roma)

Questa prima metà di stagione ha anche visto l’esplosione del talento di Amar Alibegovic: il bosniaco, naturalizzato italiano, classe 95 ha dimostrato in molte circostante tutte le sue qualità aiutando la squadra virtussina sia con i punti sia con il grande apporto a rimbalzo. Il giocatore è il quinto miglior giocatore della squadra per punti con 10.2 punti di media, realizzati però con la media di minuti giocati più bassa (26.1 minuti). Il dato impressionante per Alibegovic è la media di rimbalzi totali, 7.1, seconda solo alla media del miglior rimbalzista virtussino, Davon Jefferson.

Un po’ di statistiche

Davon Jefferson
(Photo by Virtus Roma)

A guidare le classifiche di punti e rimbalzi a partita c’è il solito Davon Jefferson che con 15.5 punti e 8.5 rimbalzi (quarto in tutta la lega per rimbalzi) è il migliore in questi due fondamentali. Per quel che riguarda gli assist non può che essere Jerome Dyson il migliore dei virtussini con 5 assist di media a partita, oltre ad essere il giocatore che subisce più falli nella lega con 5.8 falli subiti d media. C’è però anche qualche nota negativa per il play americano, infatti è il giocatore con più palle perse nella lega con 3.7 perse a partita (la Virtus guida questa speciale classifica con 14.2 palle perse di media). Entra in classifica anche lo statunitense Buford che è il quarto miglior tiratore da tre della lega con un fantastico 45.3 di media.

Ripresa degli allenamenti per Bologna

Allenamento Virtus Roma
(Photo by Virtus Roma Facebook)

Sui propri canali social la società virtussina ha comunicato il ritorno in campo della squadra per preparare la prima gara del 2020, quella che vedrà i ragazzi di Bucchi vedersela contro i campioni d’inverno, la capolista Virtus Bologna. Sarà una sfida difficilissima per Roma che avrà contro una squadra di fenomeni, tra cui ovviamente Milos Teodosic (assente nella gara d’andata) e Stefan Markovic. La squadra emiliana viene da tre vittoria consecutive, tra le quali le vittorie nel derby contro la Fortitudo e nella sfida contro la corazzata Olimpia Milano. Inizio del 2020 che si prospetta dunque difficile per la Virtus che però ce la metterà tutta, domenica 12 gennaio alle ore 16.30, davanti al suo pubblico.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Adv

Related Articles

Back to top button