Basket

Virtus Roma in affanno, la Germani fa festa al PalaEur

Brusca frenata per la Virtus Roma di Bucchi che non conferma quanto di buono fatto vedere nelle ultime uscite e crolla in casa sotto i colpi di Brescia

Blackout più totale e da rimuovere il prima possibile: si può descrivere così la serata che ieri ha vissuto la Virtus Roma contro la Germani Brescia. Dopo due vittorie consecutive i virtussini sono stati surclassati dai lombardi sotto ogni punto di vista, soffrendo soprattutto nella metà campo offensiva. Un brusco stop per la squadra di Bucchi che vorrà riprendersi il prima possibile.

Virtus Roma-Germani Basket Brescia 53-83

La squadra di Bucchi parte subito in sofferenza con la Germani che è molto fisica in difesa, limitando molto il talento di Davon Jefferson sotto canestro; al termine del primo quarto gli ospiti sono già sulla doppia cifra di vantaggio con un parziale di 15-25. Nel secondo periodo i padroni di casa continuano a litigare con la retina, soprattutto dalla lunga distanza (5/23 dall’arco a fine partita) e Brescia ne approfitta per allungare ancora guidata da un super Silins che mette 4 triple su 5 tiri nel primo tempo per il 28-47.

Il terzo periodo vede un timido tentativo virtussino con Buford ma la Leonessa risponde colpo su colpo allungando ancora fino al +23 di fine periodo. Nel quarto quarto Roma sta già pensando alla doccia e gli ospiti chiudono con un pesante +30, lasciando i virtussini a soli 53 punti realizzati. Decisivo nel match è stato l’apporto della panchina della Leonessa, ben 27 punti dai giocatori subentrati contro i 13 dei virtussini (realizzati dai soli Baldasso e Rullo). Qui il tabellino del match.

Le parole di Bucchi

Coach Bucchi ha parlato della gara, come possiamo vedere nel comunicato dell’Ufficio Stampa virtussino.

Ecco le parole del coach:

«Di sicuro la continuità non è la nostra caratteristica migliore, però bisogna anche dire che abbiamo giocato contro una squadra di livello molto alto che la Coppa ha sicuramente migliorato a livello di intensità e di velocità. Non siamo continui e la squadra da questo punto di vista è giovane e inesperta: l’esperienza è anche la capacità di rimanere sempre sul pezzo ogni partita. Perdere con questo scarto ovviamente non ci fa piacere, ma nel quadro complessivo c’è un record di 7-7 per il quale penso tutti avremmo firmato a inizio anno».

La classifica e i prossimi avversari della Virtus Roma

In arrivo due trasferte per chiudere il 2019 della Virtus che se la vedrà prima sul campo di Venezia (il 26 dicembre), poi sul campo della Reggiana (il 29 dicembre). Due trasferte che potranno dire molto sulle ambizioni final eight di Coppa Italia della Virtus, visti i due soli punti di vantaggio dei capitolini sulle due prossime avversarie, e visto il fatto che i virtussini devono ancora riposare.

La Virtus Roma cercherà dunque di proteggere l’ottavo posto in classifica, che condivide con Brindisi (4 sconfitte consecutive per loro, crisi profonda) per contrare la final eight. In testa alla classifica cade ancora la Virtus Bologna che, alla vigilia del derby con la Effe, si trova ora con due soli punti di vantaggio sulle inseguitrici Sassari e Milano. A seguire vincono insieme a Brescia anche Cremona e l’altra di Bologna che salgono a quota 16; in fondo seconda vittoria in fila per Pistoia che si allontana dalla zona rossa e terza vittoria in fila per Cantù, in forma smagliante.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button