Basket

Virtus Roma: seconda sinfonia consecutiva e quarto posto

Seconda vittoria consecutiva per la Virtus Roma di coach Bucchi che si impone per 82-88 sul parquet di Trento dopo una splendida rimonta

La Virtus Roma non è sazia di vittorie e, dopo il successo interno contro Trieste, la “banda” di coach Bucchi si impone a domicilio sul campo dell’Aquila Trento. Rimonta splendida per i capitolini che, nel corso del match, si erano ritrovati sempre sotto nei primi tre quarti toccando anche il meno dodici. Vittoria numero sette per i giallorossi che si proiettano così in piena zona playoff.

Dolomiti Energia Trentino-Virtus Roma 82-88

La Virtus Roma torna a rotazioni ridotte con il ritorno tra gli indisponibili di Rullo per un attacco febbrile: Bucchi sceglie il solito quintetto con Dyson e Kyzlink da guardie, Alibegovic e Buford da ali e Jefferson da pivot. Il primo quarto vede un punteggio molto alto con le due squadre che si rispondono colpo su colpo chiudendo il periodo in parità sul 30-30. Ne quarti centrali di gioco però sono i padroni di casa a offendere di più portandosi al termine del secondo periodo sul +5 e al termine del terzo sul +7, dopo aver toccato anche il +12. Guida assoluta dei padroni di casa è stato Blackmon, che ha chiuso la gara con 28 punti.

Nel quarto periodo si accende però qualcosa nei giocatori virtussini che, guidati da un super Dyson da 12 punti nel quarto e 23 complessivi nel match, piazzano in apertura di quarto un “parzialone” da 0-18 che li porta addirittura avanti di 11 lunghezze. Nel finale Gentile e compagni provano a rientrare ma la difesa capitolina e forte e mantiene il vantaggio fino all’82-88 finale. Grande prova al tiro per i virtussini che realizzano la miglior prestazione stagionale con una percentuale di tiro del 59.6% (34 su 57 dal campo). Qui il tabellino del match.

Le parole di Bucchi

Coach Bucchi ha parlato della gara, come possiamo vedere nel comunicato dell’Ufficio Stampa virtussino.

Ecco le parole del coach:

«Partita completamente folle, un primo quarto con un punteggio così alto è sempre pericoloso quando sei in trasferta ma nel secondo tempo le difese hanno preso il sopravvento e noi siamo stati molto bravi a lasciare solo trenta punti a Trento. Abbiamo avuto qualche palla persa di troppo ma vanno fatti i complimenti ai ragazzi per la grande voglia di vincere, la grande determinazione mostrata che si è vista anche in giocatori che magari restano più nell’ombra con il lavoro oscuro, come Pini. Però vincere in trasferta, pur con diversi errori, è una dimostrazione che questa è una squadra con grande carattere».

La classifica e i prossimi avversari della Virtus Roma

In pieno clima natalizio (22 dicembre in campo) si torna tra le mura amiche del PalaEur dove la squadra virtussina se la vedrà contro la Germani Basket Brescia. Le due squadra si trovano appaiate in classifica a 14 punti con la Leonessa che era partita molto forte in campionato, prima del rallentamento dell’ultimo periodo. Due sconfitte nelle ultime cinque gare per i ragazzi di Esposito, arrivate entrambe in trasferta contro Sassari e Treviso. Non particolarmente brillante il cammino lontano dal PalaLeonessa per Brescia con due vittorie in sei gare; da tenere d’occhio per Roma ci saranno Abass, Moss e Vitali.

Nettamente più in alto delle aspettative il cammino della Virtus che si trova adesso (con 7 vittorie) a 14 punti in classifica, quarta, al pari di altre quattro compagini; in vetta torna al successo la Virtus di Teodosic che si impone su una Brindisi in netta crisi (3 sconfitte consecutive). Bene ancora Milano e Sassari con i primi vincenti a Venezia di un punto e i secondi che si sono imposti in casa contro la Effe. Bene nella parte bassa della classifica Cantù che ha trovato la seconda vittoria consecutiva, contro Treviso.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button