Pallavolo

Volley, Milano: la commozione di Matteo Piano

Adv

Il volley maschile ha ripreso la sua attività nello scorso weekend con le partite di Supercoppa e Coppa Italia; Matteo Piano, capitano della squadra di volley maschile di Milano, ha espresso tutta la sua commozione dopo un rientro in campo che mancava da tanto tempo. Di seguito riportiamo il comunicato stampa di Powervolley Milano con le parole di capitan Piano in merito al suo nuovo inizio; il centrale nazionale torna infatti a vestire la maglia milanese dopo ben 567 giorni di mancanza.

volley milano Matteo piano
Matteo Piano – Photo Credit: Ufficio Stampa Allianz Powervolley Milano

Volley, Milano: le parole di Matteo Piano

Come si legge sul cominciato ufficiale della società, 567 sono i giorni trascorsi dall’ultima volta da titolare di Matteo Piano con la maglia di Milano. Dopo la lunga assenza della scorsa stagione il capitano dell’Allianz Powervolley è tornato in campo nel successo del team meneghino su Verona per 3-0. Queste le sue parole, pronunciate con occhi lucidi, ad esprimere quanto gli era mancato il suo sport:

“Credo di essere ancora trattenuto, nel senso che ho davvero molti sentimenti dentro e cerco di trattenermi perché è davvero tanto, forse troppo. Sono davvero emozionato. Voglio davvero bene a questi miei compagni. Abbiamo legato da subito e stiamo bene insieme sia in campo ma soprattutto fuori dal campo. Abbiamo trovato il nostro modo di fare squadra con le limitazioni che ovviamente ci sono. Il campo è la nostra vita pallavolistica ed è il posto dove noi dimostriamo di essere squadra. La strada è tanta, ma oggi è il primo passo ed è un buon inizio“.

volley milano Matteo piano
Matteo Piano – Photo Credit: Ufficio Stampa Allianz Powervolley Milano

Il comunicato della società

Mostrarsi nella propria profonda sensibilità ed emozionarsi con le lacrime agli occhi: non è scontato se ti chiami Matteo Piano. Il capitano dell’Allianz Powervolley è tornato dopo 11 mesi di assenza e lo ha fatto con il suo modo di essere, con il suo stile inconfondibile. Si è emozionato fino ad avere gli occhi lucidi perché tornare dopo l’ennesimo infortunio della sua carriera per molti sembrava difficile o impossibile. Non per lui, perché Matteo Piano è forte ed è forte dentro, forte nell’animo e nella sua motivazione di essere un giocatore di pallavolo dal cuore buono

24 febbraio 2019, 13 ottobre 2019, 14 settembre 2020. Tre date apparentemente slegate, ma unite da un filo sottile che ha i contorti del centrale dell’Allianz Powervolley. La prima fa riferimento all’ultima gara giocata da titolare con la maglia di Milano; contro Verona una lesione muscolare costringe il capitano ad abbandonare non solo la gara, ma anche i playoff. Poi il ritorno in campo con la maglia azzurra per la VNL, la qualificazione olimpica e la World Cup in Giappone; proprio in quest’ultima il 13 ottobre contro il Canada, Piano si procura una lesione al legamento crociato.

567 giorni sono trascorsi da quel 24 febbraio, necessari per rivedere il sorriso di Matteo Piano in campo. Da Verona in Superlega fino a ieri, contro Verona in Coppa Italia: un segno del destino per chi ha dimostrato di non voler mollare mai. Una squadra, quella milanese, che ha atteso il ritorno di Matteo; dai suoi compagni all’allenatore, dai dirigenti del club al presidente Lucio Fusaro. Un ritorno positivo coinciso anche con la vittoria convincente di Milano nell’esordio stagionale; a chiudere il match proprio un muro del capitano.

Bentornato capitano!

Paolo Tardio
Head of Communication
Powervolley Milano 2.0 ssdrl

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

Related Articles

Back to top button