Pallavolo

Volley, Supercoppa: Perugia e Civitanova in finale

Nella giornata di ieri, domenica 20 settembre, si sono delineate le due finaliste di Supercoppa; le semifinali di ritorno hanno visto trionfare la Lube Civitanova al golden set e Modena, a cui però non basta la vittoria. Venerdì 25 settembre, nella spettacolare Arena di Verona, saranno quindi Civitanova e Perugia a sfidarsi per il primo trofeo stagionale, la Supercoppa Italiana di volley maschile. Questi i risultati della partite di ieri:

Leo Shoes Modena-Sir Safety Conad Perugia 3-2 (25-22; 25-20; 14-25; 26-28; 15-12)
Cucine Lube Civitanova-Itas Trentino 4-2 (25-18; 22-25; 25-19; 20-25; 15-11; golden set 15-12)

volley supercoppa Perugia Civitanova
Lube Civitanova-Itas Trentino – Photo Credit: Lega Pallavolo Serie A Official Facebook Account

Volley, Supercoppa: finale tra Civitanova e Perugia

Leo Shoes Modena-Sir Safety Conad Perugia

Partita combattuta e tanto sofferta quella giocata al PalaPanini; Modena parte bene dopo la sconfitta nella gara di andata, portandosi subito avanti di 3 punti. Perugia recupera guidata da Leon e passa successivamente in vantaggio; poi Mazzone e Stankovic ribaltano il risultato trascinando un’agguerrita Modena a conquistare il primo set. Nel secondo parziale i padroni di casa iniziano ancora meglio; Petric, Lavia e Mazzone non lasciano nulla portando i Canarini in vantaggio per 15-12. Block Devils in difficoltà, Modena ne approfitta e chiude il set 25-20.

2-0 per Modena e terzo set che inizia con una musica diversa e una Perugia ritrovata; gli umbri spinti da Leon mostrano testa, gioco e tanta grinta. Le giocate di Plotnytskyi mettono in difficoltà i padroni di casa che vedono chiudere il set da Solè con il risultato di 14-25. Molto combattuto il quarto parziale, con grandi giocate ed errori equilibrati da entrambe le parti. I Block Devils lottano punto a punto fino ad aggiudicarsi ai vantaggi il set per 26-28; il punto dato dal risultato permette a Perugia l’accesso a Verona ancora prima della fine della partita.

Il quinto ed ultimo set vede coach Heynen cambiare quattro giocatori rispetto al sestetto titolare; Modena però dimostra tenacia e chiude la partita vincendo 15-12, una reazione d’orgoglio in vista dell’inizio di campionato la prossima settimana. Per i padroni di casa buone le prestazioni di Petric (15), Mazzone (12), Lavia e Stankovic (11) e Karlitzek (9); tra i Block Devils spiccano i punti segnati da Leon (21), Vernon-Evans, Plotnytskyi e Solè (12).

volley supercoppa Perugia Civitanova
Leo Shoes Modena-Sir Safety Conad Perugia – Photo Credit: Lega Pallavolo Serie A Official Facebook Account

Cucine Lube Civitanova-Itas Trentino

L’Itas Trentino si presenta col vantaggio della vittoria nella gara di andata; nel primo set è la Lube a far da padrona nel suo campo. I biancorossi mostrano subito la potenza dai nove metri; De Cecco, Simon e Rychlicki chiariscono ogni dubbio mettendo a segno una serie di battute che Trentino non riesce a controllare. Più equilibrato il secondo parziale, con Nimir che riesce ad evitare il muro che nel primo set lo aveva quasi del tutto bloccato; convince sempre più il giovane Michieletto che regala anche un meraviglioso turno in servizio ai pochi presenti. L’Itas chiude dunque il set con Podrascanin che segna il 22-25, portando così il punteggio in parità.

Nel terzo set Trento fatica ancora, con una prestazione praticamente nulla ed uguale a quella mostrata nel primo set; Civitanova preme invece sull’acceleratore, prende vantaggio e lo gestisce fino alla fine del set. Quarto set completamente opposto, con l’Itas Trentino che scende in campo e lascia poco spazio ai padroni di casa; i cambi corretti e la forte reazione d’orgoglio avuta dalla squadra spiazzano Civitanova che sottovaluta e lascia andare il set 20-25.

Tie-break con protagonisti assoluti Simon, Rychlicki e i rispettivi ace; il vantaggio di quattro punti ottenuto sul 7-3 viene poi gestito fino al 15-11, risultati con cui Civitanova porta Trentino al golden set. La fatica di una gara combattuta è parte dell’ultimo parziale; l’esperienza di Civitanova ha la meglio, un muro di un instancabile Juantorena su Nimir e un leggero errore di Michieletto mandano in finale a Verona i cucinieri. Tra le linee di casa molto bene i soliti Leal (19), Juantorena (16), Rychlicki (13) e Simon (18); per l’Itas Trentino ottime le prestazioni di Michieletto (13), Nimir e Kooy (entrambi 22).

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!

Back to top button