WEC | Aston Martin Valkyrie non sarà ibrida

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Nel corso del primo appuntamento stagionale del FIA World Endurance Championship sono arrivate grandi novità per le prossime stagioni. Aston Martin ha confermato con la hypercar Valkyrie non sarà ibrida.

Aston Martin Valkyrie ibrida – La storica casa automobilistica con sede a Gaydon nel Warwickshire ha comunicato importanti novità sul progetto Valkyrie. La prima hypercar targata Aston Martin debutterà nella prossima stagione nella categoria HyperSport nel WEC insieme a Toyota. Al contrario della casa giapponese, Aston Martin ha deciso che la Valkyrie non sarà ibrida.

Aston Martin Valkyrie ibrida Racing
Aston Martin Valkyrie durante il GP di Silverstone di Formula 1, con livrea Red Bull – Photo Credit: Aston Martin Racing

Il direttore di Aston Martin Motorsport David King ha dichiarato a Silverstone che la versione da gara della Valkyrie non presenterà il V12 ibrido da 6.5 litri come la versione stradale. Stando alle dichiarazioni, la scelta è stata fatta dall’eccessiva potenza del V12: 1176 cv contro i 760 cv previsti per regolamento.

Aston Martin Valkyrie ibrida David King
David King – Photo Credit: Aston Martin Racing

“E’ una domanda a cui è semplice rispondere. Non vorresti mai correre con un motore di quella dimensione e di quel peso, e poi aggiungere componenti ibride ed elettriche. Non metteremo un motore più piccolo solo per renderla ibrida. Per questo motivo la diatriba sulle due ruote motrici o quattro ruote motrici era così importante per definire il regolamento.”David King, direttore di AMR

Una scelta che, secondo David King, era “l’unica scelta davvero sostenibile per la Valkyrie”. La scelta adottata da Aston Martin renderà le cose ancora più interessanti. La Valkyrie sfiderà la Toyota GT Super Sport con una motorizzazione differente. Secondo le indiscrezioni e sulla base dell’esperienza di Toyota nel WEC, la hypercar giapponese dovrebbe essere spinta da un propulsore ibrido.

SEGUICI SU: