Cultura

Winston Churchill, il celebre premier britannico

Adv

God save the Queen“. Così si conclude l’inno inglese ed il più celebre tra i premier britannici, Winston Churchill, chissà quante volte nella sua vita, avrà pronunciato queste parole? Un personaggio controverso, amato ed odiato, protagonista indiscusso del Novecento. Winston Churchill, è stato il più grande e longevo, politico britannico. A lui la storia riserva l’appellativo di eroe della Seconda Guerra Mondiale, che ha portato il mondo verso la liberazione dall’egemonia nazista.

La carriera politica

Winston Churchill nasce in una delle famiglie aristocratiche più antiche d’Inghilterra, il 30 novembre del 1874. Durante la sua gioventù, si arruola e combatte per la corona, prima in India, nella Guerra Mahdista e poi come corrispondente a Cuba e in Sudafrica. Ma è in patria il suo posto. Infatti nel 1901, entra in possesso del suo seggio, nel partito conservatore. La sua carica di parlamentare dura circa 60 anni, tra la più longeve. Inoltre le sue abilità politiche, lo porteranno a governare il Regno Unito per due volte: dal 1940 al 1945; dal 1951 al 1955. Il suo governo, approda in uno dei momenti più difficili per il mondo intero, la Seconda Guerra Mondiale. Grazie alle sue abilità, guiderà le forze alleate inglesi, insieme a quelle americane, in un conflitto sanguinoso e delicato. Porta così alla vittoria e alla liberazione dal nazismo, con la fine della guerra nel 1945. Il mondo sarà sempre grato a Winston Churchill del suo operato, per questo ancora oggi viene definito un eroe.

winston churchill e sua moglie-photo credits: catawiki.it
winston churchill e sua moglie-photo credits: catawiki.it

Oltre agli innumerevoli elogi, che vi sono su Winston Churchill, abbiamo anche prova di tante indiscrezioni sul suo carattere. Definito, da chi lavorava con lui, come un uomo burbero e dalla tempra inflessibile. Questo profilo personale, è uno dei motivi che, nel tempo, hanno fatto di Winston Churchill, uno dei personaggi più amati e scelto come protagonista di molti film e libri, a lui dedicati. Dopo una vita piena di onorificenze e vittorie conseguite, Winston Churchill si spegne a Londra il 24 gennaio del 1965. Il suo è non solo un funerale di Stato, ma anche una cerimonia per uno degli ultimi e più valorosi, eroi di guerra. Basti pensare, che nel giorno dell’ultimo saluto, la Cattedrale di Saint Paul, era gremita di circa 300.000 persone.

Lo sapevi che…

Tante sono le curiosità che avvolgono il personaggio di Winston Churchill. Ad esempio, non tutti sanno che nel 1953, vinse il Premio Nobel per la letteratura. Infatti fu l’unico Primo Ministro, a ricevere questa onorificenza, grazie alla sua padronanza e brillante oratoria. Scrisse oltre 20 libri di storia, biografie e un romanzo. Altra curiosità inaspettata: Winston Churchill aveva un tatuaggio, un’ancora sul braccio, simbolo che ricordava quando era arruolato. Era un uomo estremamente puntuale, odiava i ritardatari. Il regalo più gradito? I sigari. Aveva una vera e propria passione per i sigari, spesso li fumava anche mentre era immortalato in molte foto.

winston churchill-photo credits: pinterest.it
photo credits: pinterest.it

Winston Churchill prediligeva soprattuto i sigari Montecristo e RomeoYGiulietta. Li acquistava nella sua tabaccheria di fiducia a Londra, ancora oggi esistente. Infatti, passeggiando per i vicoli dell’esclusivo quartiere londinese di Mayfair, possiamo imbatterci nel negozio di sigari James J. Fox. Un luogo esclusivo, che merita una visita. All’interno ha infatti molti cimeli che ricordano uno dei loro clienti più esclusivi, Winston Churchill, appunto. Associato spesso ad un bulldog, non solo per l’aspetto, ma soprattutto per il grande amore che legava il Premier inglese, ai suoi numerosi cani e gatti.

a cura di Chiara Bonacquisti

Seguici su:

Facebook

Metropolitan Arts & Lifestyle

Instagram

Related Articles

Back to top button