CalcioSport

“Winter is Coming”, la Top11 invernale della nostra Serie A e qualche flop…

“L’inverno sta arrivando” è il famoso motto della Casata Stark nella serie tv il Trono di Spade. Nella nostra Serie A l’inverno è già passato, andiamo a vedere quanto successo.

Secondo i dati elaborati da Opta, la migliore squadra del periodo invernale dal 22 dicembre ad oggi (dalla giornata numero 17 alla 28^) è questa:

la Top 11 è schierata con un 3-4-3 in cui dominano giocatori di Milan e Napoli. Balza subito all’occhio il fatto che, in formazione, non ci siano giocatori di Juventus e Roma, scopriamo perchè. Per quanto riguarda la Juventus, nel periodo stabilito da Opta, nessun giocatore bianconero ha disputato più di 10 partite da titolare. Allegri, infatti, non ha mai schierato la stessa formazione nelle 12 partite giocate. Per questo motivo nessun giocatore della Juventus si è messo particolarmente in luce per conquistarsi il posto nella Top 11 di Opta.

Parlando di Roma, invece, le cose sono un attimo differenti: i giallorossi che hanno giocato più minuti sono Olsen (990) e Kolarov (899). I due giocatori in questione fanno parte del reparto difensivo della squadra prima di Di Francesco, ora di Ranieri. Difesa della Roma che, nel periodo studiato da Opta, ha subito ben 17 reti. Un numero che ha portato Olsen e Kolarov fuori da questa Top 11.

Andiamo a vedere nel dettaglio in che modo gli 11 scelti da Opta si sono meritati il posto in squadra:

PORTIERE:

Tra i pali troviamo Donnarumma, l’estremo difensore con la più alta percentuale di parate, 83.7%.

DIFENSORI:

Difesa disposta con una linea a 3 formata da De Vrij, Acerbi e Romagnoli. Il centrale dell’Inter è quello che ha commesso meno falli nel periodo invernale, 4. Acerbi si conferma uno dei migliori difensori del panorama italiano anche in questo inverno grazie al maggior numero di respinte difensive riuscite, ben 35. A completare il trio difensivo troviamo Romagnoli. Il capitano del Milan è, insieme a van Dijk, l’unico giocatore in Europa a non essere mai stato dribblato.

CENTROCAMPO:

La linea dei 4 centrocampisti è formata da Callejon, Praet, Zielinski e il Papu Gomez. Nel periodo invernale, Callejon ha preso parte attiva in 5 gol (3 gol e 2 assist) nelle 5 partite casalinghe disputate in questo 2019. Praet è il giocatore della Sampdoria con più passaggi tentati nella metà campo avversaria, 347. Zielinski è l’unico tra i centrocampisti che hanno segnato almeno un gol in questo inverno ad aver completato la bellezza di 640 passaggi. A concludere il reparto di centrocampo troviamo il Papu Gomez: il giocatore ad aver creato più occasioni per i compagni nel periodo invernale della nostra Serie A, 38.

ATTACCO:

Il tridente offensivo è per 2/3 polacco, con Piatek e Milik accompagnati da Zapata. Il Pistolero del Milan ha segnato ben 6 reti nel periodo invernale, accompagnati dalla più alta percentuale di tiri nello specchio della porta, 62.5%. Il suo compagno di nazionale, Milik, è stato l’unico giocatore in tutta la Serie A a segnare più di un gol su punizione diretta. A completare questo magnifico trio c’è Duvan Zapata: il colombiano si merita il posto in questa Top 11 grazie alla più alta percentuale realizzativa invernale, 26.8% che ha portato Zapata a segnare la bellezza di 7 gol.

FLOP:

Fin qui, tutto bello. Passiamo ora alle cose un po’ più brutte di questo ultimo periodo di Serie A. L’evento che ci ha tenuti tutti sulle spine in questo inverno è stato sicuramente quello relativo alla questione Icardi. Situazione che sembra essersi conclusa nel migliore dei modi, con l’argentino che dovrebbe tornare ad allenarsi con il gruppo.

Tra i flop vanno inseriti sicuramente i due giallorossi El Shaarawy e Dzeko a causa della rissa che ha scatenato una bufera su tutto l’ambiente Roma: i due sarebbero arrivati quasi alle mani per colpadi nervosismi che si trascinano fin dalla partita contro la SPAL, nella quale il Faraone non aveva servito un pallone al bosniaco.

Altra lite è stata quella tra Kessie e Biglia, nel derby disputatosi una settimana fa: i due giocatori rossoneri sono stati richiamati da Gattuso, Maldini, Leonardo e tutta la società dopo la bruttissima e gravissima scena mostrata in mondovisione. Sia Kessie che Biglia si sono scusati davanti alle telecamere nel post-partita, nonostante questo si prevede una grossa punizione soprattutto nei confronti del centrocampista ivoriano.

Back to top button