Un’altra settimana è negli archivi della bolla WNBA di Bradenton, in Florida. Prove di fuga per le Seattle Storm, che provano ad allungare sulle inseguitrici. Male Connecticut Sun e New York Liberty.

Seattle scappa in vetta alla WNBA

Breanna Stewart delle Seattle Storm (WNBA). Photo by The Seattle Times

Sono le Seattle Storm le prime in classifica della WNBA dopo due settimane dalla ripresa nella bolla di Bradenton. Le Storm non hanno perso neanche una partita durante questa settimana, vincendo tre partite su altrettanti match disputati.

Sono in ordine Connecticut Sun, Atlanta Dream e Phoenix Mercury ad essersi arrese alla franchigia dello stato di Washington. Le Dream addirittura di misura, con il punteggio di 93-92. Storm guidate dall’incontenibile Breanna Stewart, che viaggia a una media di 19.4 punti e 8.3 rimbalzi a partita.

Ad inseguire Seattle per la vetta della WNBA ci sono tre squadre, distanziate solamente di una vittoria. Si tratta di Minnesota Lynx, Chicago Sky, (tutte e due appaiate alle Storm settimana scorsa) e Las Vegas Aces. Mentre Lynx e Sky si sono staccate a causa delle sconfitte subite rispettivamente per mano di Los Angeles Sparks (97-81) e Phoenix Mercury (96-86), non si può dire lo stesso delle Aces. La neo squadra della città più famosa del Nevada ha infatti vinto tre partite su tre, trainata dal talento di A’Ja Wilson, la quale viaggia a 22.3 punti di media.

Male le Liberty

Sul fondo della classifica invece troviamo New York Liberty e Connecticut Sun, entrambe appaiate a quota 1 vittoria e 6 sconfitte. Poco più sopra sono invece posizionate le Atlanta Dream, ferme a quota 2 vittorie e 5 sconfitte.

Almeno sia Liberty che Sun durante questa settimana si sono sbloccate, raccogliendo la prima vittoria stagionale. New York ha inflitto alle Washington Mystics la quarta sconfitta consecutiva con il punteggio di 74-66, mentre Connecticut ha avuto la meglio delle Dallas Wings per 91-68. Anche per le Atlanta Dream invece sono arrivate quattro sconfitte consecutive, con il fondo della classifica che ha risucchiato la franchigia della Georgia.

Le statistiche

A guidare la classifica delle migliori marcatrici è la già citata ala delle Las Vegas Acers A’Ja Wilson, che viaggia a 22.3 punti a partita. A seguire troviamo la guardia delle Indiana Fever Kelsey Mitchell con 20.3 e la guardia delle Dallas Wings Arike Ogunbowale con 20.1.

Per quanto riguarda i rimbalzi invece è ancora Sylvia Fowles a guardare tutti dall’alto con 11 rimbalzi a partita. Il centro delle Minnesota Lynx è nel frattempo diventata la miglior rimbalzista di tutti i tempi in WNBA. A seguire Fowles troviamo Alyssa Thomas (Connecticut Sun) con 10.4 e Candace Parker (Los Angeles Sparks) con 10.3.

Infine letteralmente a dominare la classifica degli assist è ancora Courtney Vandersloot. La guardia delle Chicago Sky viaggia a 8.9 assistenze di media a partita, staccando a quota 5.9 la sua più vicina inseguitrice, Diana Taurasi delle Phoenix Mercury.

La classifica WNBA

Ecco la classifica WNBA dopo 7 partite disputate.

  1. Seattle Storm 6-1
  2. Minnesota Lynx 5-2
  3. Chicago Sky 5-2
  4. Las Vegas Aces 5-2
  5. Los Angeles Sparks 4-3
  6. Phoenix Mercury 4-3
  7. Washington Mystics 3-4
  8. Dallas Wings 3-4
  9. Indiana Fever 3-4
  10. Atlanta Dream 2-5
  11. Connecticut Sun 1-6
  12. New York Liberty 1-6

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Metropolitan Basket

© RIPRODUZIONE RISERVATA