Cultura

“World of Fashion” parla alla città eterna

Un evento internazionale, binomio perfetto di arte e moda

Diretto da Nino Graziano Luca, il World of Fashion ha concluso, nella serata del 27 gennaio 2019, gli appuntamenti di Altaroma. La maestosa cornice di palazzo Brancaccio ha accolto le creazioni di cinque stilisti emergenti e un’eccezionale parterre di giovani attori della televisione e del cinema italiano. Un evento internazionale che promuove talenti della moda da tutto il modo con la consegna dei premi World Fashion Award.

Ad aprire le sfilate è lo stilista olandese Addy Van Den Krommenacker che presenta la collezione “Out of Africa“. Gli abiti infatti raccontano il suo legame con questa terra, fonte d’ispirazione per lo stilista. Toni caldi, stampe leopardate e fiori selvatici; sembra un sogno ed è quello di un safari. Addy riceve il premio World of fashion dall’ambasciatore del Kuwait dove lo stilista aprirà un punto vendita.

world of fashion ph Cristiana Casciani

La seconda collezione si chiama ” Le Ninfee di Monet” di Azzurra di Lorenzo, giovane stilista calabrese che ha concretizzato la sua passione collaborando con importanti case di moda fino a realizzare una linea di capi che porta il suo nome. La sua capsule collection si ispira ai fiori di Monet, in particolare alle sue ninfee. Un connubio di arte e moda che traspare in ogni abito. Morbide le linee, freschi e delicati i toni di colore come pennellate d’acqua. Due ospiti d’eccezione: l’attrice Milena Miconi, non che testimonial del brand Azzurra di Lorenzo, e Anton Giulio Grande consegnano anche a lei il premio.

Un altro premio viene assegnato alla scrittrice romana Maria Rita Parsi e si tratta del premio cultura. L’invito della scrittrice e psicologa è quello di riflettere “sull’ Italia rancorosa dal sociale al privato” trasformando i sentimenti negativi come l’invidia, in autentiche aspirazioni: “piegare l’ingratitudine che muove il mondo per generare qualcosa di buono”. Un messaggio toccante quello della professoressa Parsi, carico sentimenti e stimoli per creazioni positive.

Wolrd Of Fashion . Collezione Marcela De Cala
World Of Fashion – Per Gentile Concessione Di Licia Gargiulo

La terza collezione è della stilista Marcela de Cala e nasce a Malaga. I suoi abiti sono interamente realizzati a mano e si ispirano al genio catalano di Anton Gaudì, esponente del modernismo e di altre avanguardie. Viene definita “non originale ma bella” in un mix di linee curve, ricami e applicazioni di perle.

Lo scenario si sposta virtualmente a Tripoli, dove nasce la collezione di Rujji by Raja El Rayes. Una tradizione rivisitata della cultura libica. Quello della stilista è un messaggio di speranza per dar voce attraverso la moda e la musica ad una nuova Libia. Tessuti ricchi di ricami e pietre preziose per rendere la modernità. A conferirle il premio sono il giornalista e fotografo Max Pucciariello e la giornalista Chiara Beghelli.

World Of Fashion – Giorgia Lingerie Per Gentile Concessione di Licia Gargiulo

Il brand di Marina Corazziari Gioielli è il penultimo della serata. L’arte orafa della stilista si ispira alla Parigi bohémien e chiama la sua collezione “Souvenir de Paris”. Uno stile retrò d’eccezione sinonimo d’eleganza e femminilità dal tocco glamour.

Giorgià Lingerie è al settimo anno di partecipazione ad Altaroma, presenta una collezione di lingerie che comprende anche capi per il tempo libero. Dettagli luminosi e ricchi di stile rompono i limiti della lingerie per una mise oltre la camera da letto. Il brand riceve il premio World of Fashion nel gran finale di chiusura dell’evento.

Pertanto, in attesa della prossima edizione che si terrà a Luglio, il World of Fashion “lancia un messaggio di speranza”, come afferma lo stesso direttore. Un messaggio sull’importanza della comunicazione e di come la moda con il suo linguaggio intriso d’arte dialoga con il mondo. Usanze, tradizioni, stili e costumi si fondono in un crogiolo di forze positive in continuo mutamento.

Adv
Pulsante per tornare all'inizio