WRC

WRC Turchia 2020: ancora problemi di organizzazione

Sebbene si sperava che dopo la pubblicazione del calendario ufficiale non ci sarebbero stati altri cambiamenti di programma durante la stagione WRC 2020, il WRC Turchia è difronte ad un bivio. Questo fine settimana verrà presa una decisione riguardo la tappa che dovrebbe essere ospitata a Marmaris.

WRC Turchia 2020 – Problemi economici

L’evento con sede a Marmaris secondo il calendario si dovrebbe svolgere nella data prevista per il 24-27 settembre e, sostenuto dal governo turco, il rally sarebbe al terzo anno di un accordo triennale con WRC. A quanto pare, però, ci sono delle complicazioni logistiche. Secondo DirtFish il problema non è riguardante il corona virus, ma ha più a che fare con il supporto economico che il governo e i promotori turchi devono offrire per la corretta organizzazione dell’evento.

La Turchia era stata in precedenza nel calendario dal 2003 al 2006, così come nel 2008 e nel 2010 dopo un 2009 trascorso come Intercontinental Rally Challenge. L’evento non ha rinnovato il contratto con il Promotore WRC per la prossima stagione.

WRC Turchia 2020
Una Toyota Yaris WRC durante il WRC Turchia 2019 – Photo Credit: Account Twitter WRC Turchia

WRC Turchia 2020 – Dettagli dell’evento non ancora definiti

Il sito web del Rally Turchia non presenta ancora la guida riguardo il rally e molti dei dettagli sul sito si riferiscono all’evento dell’anno scorso, nonostante l’inizio del rally sia a soli due mesi di distanza. Gli organizzatori del rally hanno rifiutato di commentare le speculazioni relative a un cambio di data o il futuro immediato dell’evento. Gli organizzatori di Ypres Rally avevano richiesto alla Turchia di avanzare di una settimana per facilitare la logistica e per includere il classico WRC del Belgio. In caso di forfait ci sarebbero quindi sia il WRC del Belgio che il WRC della Croazia. Dalle sponde dell’Adriatico, però, da alcune settimane non arrivano aggiornamenti.

SEGUICI SU:

Back to top button