Motomondiale

Yamaha, problemi al motore? Quartararo e Morbidelli delusi

No, non è un periodo felice tra le fila della Casa giapponese che lo scorso anno ha dominato Motomondiale e Superbike mettendo al primo posto i due rispettivi portacolori. Questa annata, infatti, potrebbe sorridere totalmente alla Ducati: dopo la vittoria di Francesco Bagnaia in MotoGP, infatti, Alvaro Bautista ha il match-point in Indonesia valevole per la conquista del mondiale di SBK. Le notizie negative non si esauriscono qui: Fabio Quartararo e Franco Morbidelli sono scesi dalle moto estremamente delusi dopo i test di Valencia. La Yamaha ha evidenziato, infatti, dei grossi problemi al motore. Guai che dovranno essere corretti rapidamente.

La Yamaha scopre problemi al motore? I due centauri scuri in volto dopo Valencia

Yamaha Franco Morbidelli (Credit foto Yamaha Racing)

Il primo ad aver lanciato l’allarma sul motore nuovo della sua Yamaha è stato Fabio Quartararo. Indispettito per aver perso il titolo di campione del mondo una settimana fa, al termine di una stagione costellata da diversi problemi, il Diablo ha ufficializzato i problemi della moto giapponese dopo i test di Valencia ai microfoni di Sky Sport:

Ho provato il nuovo telaio, il motore e fatto tanti giri con la nuova aerodinamica, ma sinceramente non ho notato quello step in avanti che avrei pensato e sperato. Nei fatti, il propulsore ha sviluppato la stessa velocità del GP di domenica e anche con il resto del pacchetto le sensazioni non sono state ideali. Dobbiamo capire i motivi per cui i riscontri sono stati questi e proiettarci al meglio al 2023“.

È solo un’impressione del francese? Assolutamente no. Franco Morbidelli, compagno di box del Diablo, si è intrattenuto ai microfoni ufficiali della MotoGP confermando i numerosi problemi che ha riscontrato, a livello di telaio, nella sua moto:

Penso sia successo qualcosa di strano in questo giorno di test. Ci aspettavamo sicuramente un incremento maggiore a livello di motore, ma non è accaduto. Anzi, ad un certo punto mi sono fermato e ho proseguito il lavoro con il vecchio propulsore perchè mi sentivo meglio. In poche parole, quello che attendevamo, al momento non è arrivato“.

(Credit foto – MotoGP)

Seguici su Google News

Back to top button