Sta per iniziare una nuova settima di arrivi nelle nostre sale cinematografiche. Questa settimana vi consigliamo come film da non perdere “1917”, l’atteso kolossal di guerra di Sam Mendes e “Figli”, il film tratto un bellissimo monologo teatrale di Mattia Torre

1917: la grande guerra in un piano sequenza

Il 23 gennaio arriva finalmente nelle sale cinematografiche italiane l’atteso “1917” di Sam Mendes, un film che ha vinto due Golden Globe e ha ricevuto ben 10 nomination agli Oscar 2020. Si tratta della storia di due caporali dell’esercito inglese che, sul fronte francese della grande guerra, devono consegnare un messaggio per salvare 1600 persone. Il tutto in un unico e grande piano sequenza.

Il trailer di 1917

“Volevo percorrere ogni passo al fianco di questi ragazzi, sentire ogni loro respiro, ed è per questo che, insieme al direttore della fotografia Roger Deakins, ho realizzato 1917 come un’esperienza totalmente immersiva”, così Sam Mendes spiega la scelta registica del suo film, di cui ha scritto la sceneggiatura insieme a Krysty Wilson-Cairns, ispirandosi al racconto del nonno che era stato nella grande guerra e mettendo in evidenza “lo spirito dell’epoca, gli eventi vissuti da quegli uomini, i loro sacrifici”.

Una clip del film

Figli: essere genitori

Il 23 gennaio arriva nelle sale cinematografiche italiane Figli”, un film tratto un monologo di successo del compianto Mattia Torre, interpretato in televisione da Valerio Mastandrea che è anche protagonista del film insieme a Paola Cortellesi. Al centro della storia di questo lungometraggio la vita di una coppia messa in crisi dall’arrivo del secondo figlio.

Il trailer di Figli

“Figli è tante cose, è un film d’amore che racconta del lavoro, difficile ma possibile, di mantenere l’equilibrio in una lunga relazione. L’arrivo di un secondo figlio crea confusione, spariglia le carte, rende ancora più difficile il lavoro di una coppia per venirsi incontro”, ha detto Paola Cortellesi parlando del film di Mattia Torre che ormai gravemente malato affidò la regia a Giuseppe Bonito. In “Figli”, per omaggiare Torre, è presente anche il cast della fortunata serie “Boris”, da Pietro Calabresi a Massimo De Lorenzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA