Games

3000 Canaglie, la recensione: Cowboy e bluff, una buona accoppiata

Siamo nel Far west, qualche tempo fa un viaggiatore è passato di qui seminando oggetti tecnologici incredibili. In qualità di capibanda, è nostro interesse recuperare questi reperti per assicurarci il predominio sugli altri. Questa è la premessa di 3000 Canaglie, un gioco di bluff da 2 a 4 giocatori edito in Italia da Asmodee.

3000 canaglie: Un pugno di carte, migliaia di possibilità

La scatola recita così e mantiene in pieno la promessa. Il sistema di creazione delle canaglie permette di avere migliaia di possibilità a partire dal materiale che la scatola ci fornisce:

  • 50 Carte tratto
  • 60 Carte lavoro
  • Carte da poker (7 per giocatore)
  • Carte strategia (2 per giocatore)
  • Plance leader (1 per giocatore)
  • Gettoni (7 per giocatore)
  • Segnalini scagnozzo (2 per giocatore)
  • Segnalini reputazione (1 per giocatore)
  • Dollari
  • 1 Tabellone
  • Bustine protettive (Necessarie per giocare)
  • 18 Carte cassaforte

Insomma parecchio materiale per una scatola tutto sommato contenuta. Materiali e illustrazioni sono di ottimo livello e, seppure il gioco non sia strettamente attinente al tema, riescono a coinvolgere i giocatori in questo misterioso Far West.

Il capobanda più temuto della città

3000 Canaglie - plancia giocatore
3000 Canaglie – plancia giocatore

In quanto leader di una gang di canaglie il compito di ogni giocatore è assicurarsi i peggiori ceffi della città e rubare dalle casseforti i reperti tecnologici rimasti in quest’epoca al Viaggiatore. Per farlo abbiamo un numero di turni limitato perciò non dovremo lasciarci scappare nessuna occasione, ogni decisione diventa importante.
All’inizio del turno peschiamo una mano di 4 carte da poker dal nostro mazzetto personale senza mostrarle agli altri giocatori. Dovremo innanzitutto pianificare quale giocare sulla nostra plancia. L’utilizzo principale di queste azioni è:

Esplorare le casseforti per poter vedere cosa vi è custodito. I tesori saranno coperti e avendo un limite a quanti tesori possiamo prendere sarà utile scegliere bene il nostro obiettivo. Una volta guardato sotto una carta possiamo piazzarci sopra un gettone con un valore numerico. Anche qui il gettone potrà corrispondere al valore della carta, se ciò avviene il valore della carta aumenta.

Rubare i tesori dalle casseforti

Guadagnare dollari per assoldare nuove canaglie.

Ogni carta può abilitare solo l’azione che le corrisponde ma, approfittando del fatto che vanno giocate coperte, potremo anche rischiare con un bluff per effettuare l’azione che ci serve. Gli altri potranno dubitare di noi e verificare quale carta abbiamo giocato, chi è in errore si troverà a pagar pegno.

Terminata l’azione della plancia starà alle nostre canaglie attivare le capacità se possibile.

Effettuati questi due passaggi ci troveremo di fronte a una scelta importante, acquistare una nuova canaglia da aggiungere alla nostra banda, ampliando così il nostro potenziale in termini di azioni, oppure interagire con lo sceriffo per guadagnare qualche moneta o liberare i nostri scagnozzi.

Il gioco prosegue a rotazione così fino al termine di tre giornate (tre mani di carte). Al termine della partita il giocatore con più punti sarà eletto vincitore.

3000 Canaglie - Cassaforte
3000 Canaglie – Cassaforte

Un gioco da per giocatori canaglie

La dinamica di gioco di 3000 canaglie è molto chiara e lineare. Abbiamo degli elementi di draft (pesca condivisa da un’unica fonte) che ci aiutano a costruire un motore di gioco funzionale a scoprire cosa si cela nelle casseforti e rubare i pezzi migliori. La componente di bluff si fa sentire parecchio sia per cercare di forzare le azioni che non avremmo a disposizione sia per deviare i sospetti dai reperti in cassaforte. Un pò leggere le conseguenze in caso qualcuno sveli il trucco questo la rende quasi sempre una buona azione. Questo espediente riesce comunque a unire meccaniche che sarebbero potute risultare sin troppo lineari tutta l’imprevedibilità dell’interazione fra giocatori. Il sistema di creazione delle canaglie invece va ben oltre le aspettative riuscendo a dar vita a davvero migliaia di possibilità e crea la curiosità di esplorare possibilità e provare nuove strategie. Insomma un buon prodotto, un design solido e un regolamento facile da assorbire che offre una buona dose di divertimento.

Riccardo Pasquini

Classe 1992. Appassionato di giochi da tavolo, giochi di ruolo, videogiochi e tutto ciò che concerne l'universo ludico.
Back to top button