Games

5 Minute Dungeon, fuori tutti in un lampo!

5 Minute Dungeon – Credete che per uscire da un dungeon dopo aver affrontato innumerevoli mostri e boss, richieda un’intera campagna di gioco? Beh allora non avete ancora provato questo frenetico gioco della DV Games, creato da Connor Reid ed illustrato da Alex Diochon.
5 Minute Dungeon è un gioco di carte cooperativo per 2-5 giocatori. Indovinate la sua durata? Esatto, proprio 5 minuti scanditi (tolta spiegazione e setup).

5 minute dungeon
Nel dungeon… – PHC: Emanuele Iuliano

5 Minute Dungeon – Ambientazione & Ispirazione

Per affrontare le insidie di questo oscuro sotterraneo, ogni giocatore potrà vestire i panni di uno dei 10 eroi a disposizione. Tali eroi sono rappresentati dalla classi tipiche di un GDR a tema fantasy: paladino, ranger, mago, stregone, ecc.
Come anticipato si tratta di un titolo cooperativo, quindi l’obiettivo è quello di far sopravvivere l’intero party sfruttando le abilità e le specialità di ogni classe.
Esistono personaggi forti contro i Mostri, contro gli Ostacoli o che addirittura sono in grado di fermare il tempo.

5 minute dungeon
Un nemico spaventoso (?) – PHC: Emanuele Iuliano

Tic toc, tic toc… – Contenuto: Con Cosa Giochiamo

5 Minute Dungeon è ricco di colori ed illustrazioni uniche. Il contenuto si trova all’interno di una scatola quadrata:

200 carte Eroe,
55 carte Incontro,
20 carte Sfida,
3 plance Boss a doppia faccia,
5 plance Eroe a doppia faccia,
Regolamento

Le carte Eroe sono suddivise nei 5 colori delle classi, quindi ognuna di esse possiede un mazzo di 40 carte. Le plance sono a doppia faccia, ed ognuna riporta una coppia di classi simi, come ad esempio il Barbaro ed il Gladiatore. Questo per consentire di creare un team ben variegato.

5 minute dungeon
Risorse ed Abilità speciali – PHC: Emanuele Iuliano

5 Minute Dungeon – Come si gioca

Non solo la partita sarà breve, bensì anche la spiegazione del regolamento ed il setup. Quest’ultimo prevede, dopo la scelta delle classi, la consegna dei rispettivi mazzetti. Dopodiché si prepara il Dungeon unendo le carte Incontro richieste dalla plancia Boss selezionata (variano per difficoltà, dal Barbaro Bebè fino al Dungeon Master. Oppure potete decidere di affrontarli tutti in sequenza) con le carte Sfida, in base al numero dei giocatori.
Impostiamo il timer su 5 minuti, o scarichiamo l’apposita applicazione del gioco, e via all’avventura!

Non ci sono turni. Tutti giocano contemporaneamente. L’importante è avere una buona comunicazione ed un ottimo coordinamento.
L’obiettivo è giungere al Boss alla fine del Dungeon e sconfiggerlo. Ovviamente, in soli 5 minuti.
Per riuscirci, dovremo prima girare e risolvere tutte le carte Incontro, Evento e Mini-Boss che la sorte ci porrà dinanzi.
I nemici da affrontare possono essere di 3 tipi: Mostro, Persona, Ostacolo. Per abbatterli bisognerà giocare le risorse richieste tra: Pergamena, Salto, Spada, Scudo e Freccia.

In ogni caso il gioco consiste, appunto, nel piazzare al centro del tavolo le carte necessarie a soddisfare i requisiti degli Incontri. Ma dobbiamo fare attenzione a non accavallarci, altrimenti le carte in eccesso verranno comunque sprecate.

Sono presenti anche degli Eventi che spesso indirizzano un solo giocatore, il loro vero obiettivo e farci perdere tempo per decidere il bersaglio. Nel mezzo del Dunegon compariranno anche dei Mini-Boss abbastanza complicati da sconfiggere, quindi dovremo gestire al meglio le nostre carte per non terminarle subito, soprattutto prima della fine.

5 minute dungeon
I boss! – PHC: Emanuele Iuliano

Ogni eroe ha le sue specialità. I vari mazzetti, infatti sono asimmetrici. Contengono diverse quantità di risorse ed alcune altre carte con effetti molto forti ed uniche per ognuno di loro. Per concludere, ogni classe ha un suo potere speciale da poter utilizzare quando vuole, spesso sfruttando le pile degli scarti dei giocatori. Importante è sapere che la pila degli scarti è diversa da quella delle carte giocate al centro del tavolo.

La partita termina a favore della squadra se il Boss finale viene eliminato, viceversa i giocatori perdono se il timer di 5 minuti scade.

5 Minute Dungeon – Titoli di coda

Quando ho proposto 5 Minute Dungeon ai miei amici, come un breve filler, non hanno accettato l’idea di fare soltanto una partita. Sin da subito lo abbiamo trovato coinvolgente, divertente e semplice.
Abbiamo perso anche varie volte e la cosa ci sembrava inaccettabile, così il numero di partite continuava ad aumentare.

Una delle cose più belle di questo titolo, sono i divertentissimi nomi dati ad alcuni mostri. L’ilarità utilizzata sui classici elementi ricorrenti nei GDR è un altro suo punto di forza.
Inoltre la rigiocabilità è pazzesca, anche solo per la voglia di interpretare i numerosi eroi presenti o sconfiggere tutti i Boss.
Oltretutto è anche esteticamente piacevole e la qualità dei materiali è molto buona. L’ambientazione è fortissima, così come l’interazione.
Parliamo di un gioco davvero adatto a tutti, sia per fasce di età che di esperienza. L’unico suo nemico è la confusione che si viene a creare nel marasma pur di finire prima dello scoccare del timer; oppure è proprio questo il suo lato più divertente?

3…2…1…ce l’abbiamo fatta! Abbiamo sconfitto il Boss Finale prima del tempo!

Have a good game!

Emanuele Iuliano

Napoletano all'anagrafe ma viaggiatore di innumerevoli mondi grazie alla sua fantasia. I boardgames si annoverano fra le sue più grandi passioni, insieme a quella per la scrittura. Dall'unione di queste, nasce la voglia di entrare a far parte del team di Metropolitan Magazine Italia, in particolare tra i folli Unicorni di InfoNerd.
Back to top button