Calcio

È morto Gianluca Vialli, il mondo del calcio è in lutto

Si è spento all’età di 58 anni Gianluca Vialli, ormai da tempo alle prese con un tumore al pancreas. Negli ultimi giorni era giunta notizia di un aggravamento delle sue condizioni. Era ricoverato a Londra, dove viveva ormai da diversi anni e poco fa è arrivata la triste notizia che nessuno avrebbe mai voluto annunciare.

La carriera di Gianluca Vialli

Gianluca Vialli ha vinto la propria battaglia con il tumore

Gianluca Vialli è stato uno dei migliori attaccanti italiani degli anni 80′ e 90′, avendo vestito le maglie di Cremonese, Sampdoria, Juventus e Chelsea. Una carriera di successi sia a livello nazionale che internazionale con quattro coppe Italia, due campionati italiani, 2 Supercoppe italiane, una coppa di Inghilterra e una coppa di Lega inglese. In campo europeo poi rientra nel ristretto club di giocatori capaci di aver vinto la Coppa delle Coppe, per due volte, Coppa UEFA, Champions League e Supercoppa UEFA.

Poi una breve carriera da allenatore, anche quella caratterizzata da successi alla guida del Chelsea che lo vide protagonista di una Coppa di Lega inglese, una coppa d’Inghilterra e un Charity Shield, oltre ad una Coppa delle Coppe e alla Supercoppa UEFA. In seguito si è poi seduto sulla panchina del Watford. Tanti però lo ricorderanno anche per aver fatto parte dello staff tecnico dell’Italia di Mancini vincitrice dell’ultimo Campionato Europeo. Dal marzo 2019 era infatti tra i dirigenti della FIGC. La notizia della sua morte scuote tutto il mondo del calcio italiano.

Seguici su Google News

Back to top button