Moda

Adidas, Regno Unito: censurato lo spot con 43 seni nudi

Polemica nel Regno Unito, censurato lo spot Adidas con 43 seni di ogni forma ed etnia. Il colosso dell’abbigliamento sportivo ha ideato una campagna pubblicitaria con alla base 43 seni di forma, dimensione, età ed etnia diversa per sponsorizzare i propri prodotti. Ma l’Advertising Standards Agency la censura per “nudità esplicita“.

Lo spot censurato dell’adidas con 43 seni diversi, motivazioni

La spot dell’Adidas risale allo scorso febbraio e ha come punto centrale la diversità. La pubblicità, infatti, recitava:

Crediamo che i seni delle donne, in ogni loro forma e grandezza, meritino sostegno e comodità. Ecco perché i nostri nuovi reggiseni sportivi hanno 43 modelli diversi, affinché chiunque si senta a proprio agio“.

Nessun volto era rappresentato nelle foto, solamente seni di ogni tipo, età, etnia. Una scelta che non è piaciuta a molti cittadini del Regno Unito, che hanno protestato prima contro l’azienda e poi con esposti all’Advertising Standards Agency. Ci sono stati diversi esposti all’autorità britannica, perché secondo molti cittadini era “sessista e considera le donne come oggetti, riducendole a parti del corpo“.

L’Advertising Standards Agency ha poi deciso di censurare lo spot pubblicitario per “nudità esplicita” che potrebbe risultare “offensiva” e “inappropriata“.

La risposta di Adidas allo spot censurato

Adidas ha fatto sapere, tramite una nota, che il messaggio collegato era decisamente profondo:

La nostra pubblicità era un inno alla diversità e un monito su quanto sia importante indossare il reggiseno giusto“.

Le immagini erano state ritagliate in quel modo per difendere identità e privacy delle modelle che si erano offerte volontarie, sostenendo apertamente quella campagna pubblicitaria“.

Matteo Salvatore

Back to top button