Andrea Agnelli, presidente della Juventus, potrebbe aver perso la pazienza con una sestina di calciatori che, attualmente, compongono la rosa messa a disposizione di Maurizio Sarri, tecnico toscano dei bianconeri. Il periodo non brillantissimo dei piemontesi, soprattutto sotto la voce “gioco espresso“, non è andato giù alla dirigenza dei campioni d’Italia ed il numero uno del club è pronto a potare diversi “rami secchi”. Almeno secondo il suo punto di vista. Ma chi sono i calciatori a rischio taglio nel prossimo calciomercato estivo? Scopriamolo insieme.

Agnelli, tanti big della Juventus sotto esame

Il calciomercato è spietato e Andrea Agnelli si è già dimostrato pronto a prendere scelte impopolari. L’addio di Alessandro Del Piero, grande capitano bianconero che non è rientrato nei quadri dirigenziali della “Vecchia Signora“, sia il giusto esempio. La Juventus vive un periodo non esaltante, almeno a livello di gioco espresso: in Serie A, comunque, i bianconeri dividono il primo posto con l’Inter e sono ancora in corsa in tutte le altre competizioni.

Ma alla Juventus, si sa, sono perfezionisti e gli scivoloni stagionali e la mancata vittoria della Supercoppa Italiana hanno indispettito il numero uno del club. Il presidente dei piemontesi avrebbe individuato sei calciatori che non stanno rendendo al 100%. Secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo “AS“, la sestina di giocatori sotto esame sarebbe formata da Miralem Pjanic, Douglas Costa, Alex Sandro, Blaise Matuidi, Federico Bernardeschi e Gonzalo Higuain.

Il faro del centrocampo di Sarri non sta sfoderando prestazioni di qualità, l’ala brasiliana è spesso ferma ai box, il terzino ed il mastino francese sono troppo discontinui, l’argentino non è in forma e la scorsa estate ha rifiutato tutte le destinazioni mentre l’esterno italiano fatica a trovare una collocazione nella scacchiere del mister toscano. Questi nomi potrebbe finire sul prossimo calciomercato dando vita ad una vera e propria rivoluzione varata dal trio Agnelli-Paratici-Nedved. E se ci aggiungiamo le voci che riguardano l’avvento di Guardiola

© RIPRODUZIONE RISERVATA