Dopo le voci degli scorsi giorni, Aleix Espargarò e Aprilia ufficializzano la loro volontà di continuare il lavoro finora svolto, rinnovando la collaborazione per le stagioni 2021 e 2022. A differenza di suo fratello minore, indirizzato verso la HRC come compagno di Marc Marquez, il numero 41 tenterà di riportare la moto di Noale ai fasti di un tempo.

Aleix Espargarò vuole portare in alto il nuovo progetto Aprilia

Il duro lavoro svolto ormai dal lontano 2017 sembra aver portato ai frutti sperati, concretizzato nella nascita del nuovo progetto RS-GP 2020 con cui Aleix vuole regalare al suo team e alla casa italiana il primo podio in classe regina. La filosofia della moto è cambiata radicalmente rispetto alla stagione 2019, tanto da suscitare una grande curiosità in tutti gli appassionati, desiderosi di vedere in pista il nuovo gioiellino Aprilia.

Aleix Espargarò Aprilia
Aleix Espargarò nel corso dei test pre season con la nuova RS-GP 2020 – Photo Credit: motogp.com

Aleix ha da subito approvato con grande entusiasmo le migliorie apportate alla RS-GP, nata dalla collaborazione dello spagnolo con Andrea Iannone. L’italiano deve attendere la sentenza del Tas sul caso doping, desideroso quanto lo spagnolo di testare per la prima volta la nuova moto. Se dovesse essere confermata la squalifica, la casa di Noale potrebbe puntare sull’ingaggio di Danilo Petrucci.

Le dichiarazioni di Aleix Espargarò e Massimo Rivola

Entrambi le parti annunciano con felicità il raggiungimento dell’accordo, in primis il pilota spagnolo che si è espresso così:

“Sono felice di questa conferma. L’aspetto umano è per me importantissimo e in quattro stagioni Aprilia è diventata la mia seconda famiglia. Mi hanno dimostrato che sono al centro di questo progetto. A livello tecnico mi hanno convinto la crescita degli ultimi mesi e l’esordio della RS-GP 2020 ai test. Sento che dobbiamo finire il lavoro iniziato questo inverno, non vedo l’ora di ritrovare tutta la mia squadra e gareggiare con la moto nuova, per portare questo progetto dove merita”.

A ruota si è espresso anche il CEO di Aprilia Racing Massimo Rivola:

“Volevamo in tutti i modi la conferma di Aleix e siamo molto contenti che sia arrivata. Dare continuità al nostro progetto con un pilota del calibro di Aleix è fondamentale. E’ il capitano di questa squadra. Ora speriamo che porti presto una Aprilia in alto, dove non è mai stata nella storia della MotoGP”.

Un altro tassello del movimentato mercato piloti si colloca nella grande scacchiera del Motomondiale. Quale sarà la prossima mossa? L’ufficialità del fratello Pol in HRC o la firma di Rossi con il team Petronas? Dovizioso rinnoverà e che fine farà Petrucci? Nei prossimi giorni potremmo saperne qualcosa in più.

SEGUICI SU :

© RIPRODUZIONE RISERVATA