Alessandro Preziosi, alla Festa del Cinema di Roma con il docufilm “La Legge del Terremoto” – RomaFF15

Un viaggio visivo nella memoria, storico, visionario ma soprattutto emotivo dentro a uno dei cuori della storia fisica e psichica del nostro paese, i terremoti. Presentato in anteprima mondiale alla Festa del Cinema di Roma, “La Legge del Terremoto”, segna il debutto alla regia di Alessandro Preziosi.

Alessandro Preziosi per la sua opera prima cinematografica sceglie un tema forte, come lo è il titolo: “La legge del terremoto”. L’Italia infatti per la sua natura geologica è vittima strutturale del sisma, condannata a conviverci per sempre. L’artista, oltre che regista è narratore e si pone la domanda, rivolta ai diversi testimoni, di come si ricostruisce ciò che si perde in pochi istanti. Il tutto raccontato con la forza potente delle immagini, tratte dall’Archivio Luce, Teche Rai, Dipartimento dei Vigili del Fuoco e prodotto da Khora Teatro con Rai Cinema.

Alessandro Preziosi con la presidente Laura Delli Colli - Festa del Cinema di Roma 2020
Alessandro Preziosi con la presidente Laura Delli Colli – Festa del Cinema di Roma 2020

Alessandro Preziosi: il “senso della memoria” nei “racconti a voce”

Ne “La Legge del Terremoto”, viaggio nella storia d’Italia, ha un ruolo fondamentale il terremoto del Belìce nel 1968, il primo a grande impatto mediatico ma il viaggio di Preziosi non si ferma qui toccando anche altri luoghi colpiti pesantemente: il Friuli, L’Aquila, Amatrice e l’Irpinia, di cui ricorre il 40° anniversario dal sisma e al quale l’artista sopravvisse nel 1980 all’età di sette anni. 

Il docu-film cerca, attraverso le testimonianze oculari, di recuperare un senso della memoria, con i così detti “racconti a voce”, permettendo di seminare qualcosa nella coscienza collettiva e soprattutto di chi vive nei luoghi a rischio sisma, dove i terremoti sono pronti a tornare stravolgendo la vita dei suoi abitanti.

Alessandro Preziosi seduto al “Hot Corner” in via del Babuino 179A assieme alla direttrice della fotografia del film, Maura Morales Bergmann

“La Legge del Terremoto”: le testimonianze d’eccellenza

Il docu-film ripercorre la memoria attraverso testimonianze d’eccezione e toccanti come quelle di Vittorio Sgarbi, Pierluigi Bersani, Erri De Luca, Franceco Merlo, Giulio Sapelli, Mario Cucinella, Angelo Borrelli e Grazia Francescato, cercando di restituire una nuova prospettiva, con particolare attenzione a questioni quali l’emigrazione dalle zone colpite, l’impoverimento del tessuto sociale, il volontariato nonché il prezioso lavoro della protezione civile.

“La Legge del Terremoto” disegna una mappa sorprendente di qualcosa che ci tocca da sempre, nel profondo. Un viaggio che dal passato si proietta in un futuro che ha come principale caratteristica solo quella di essere ignoto.

Giuliana Aglio

Seguici su:

Facebook

Metropolitan Cinema

Instagram

© RIPRODUZIONE RISERVATA