Attualità

Allerta meteo: Sicilia e Calabria contro il maltempo

Martedì 26 settembre, Sud Italia. Continua l’allerta meteo che già nei giorni precedenti ha causato disagi in maniera particolare alla Sicilia. Scuole ancora chiuse nella zona orientale dell’isola. La Protezione Civile si prepara ad intervenire per aiutare i cittadini rimasti bloccati. Calabria, come la Sicilia, in allerta rossa. Venti e forti piogge causano mareggiate lungo la costa. Anche qui, scuole e centri sportivi oggi rimarranno chiuse.

Allerta rossa in Sicilia: continuano i disagi dei giorni precedenti

Dopo due giorni già molto sofferti per la regione Sicilia, continua oggi l’allerta meteo per tutta la zona orientale dell’isola. Ritrovato il corpo dell’uomo disperso ieri a Scordia. I violenti temporali in arrivo, secondo la Protezione civile, potrebbero causare problematicità idrauliche e idrogeologiche. Viene prorogata inoltre la chiusura delle scuole per proteggere i ragazzi di tutte le età. Continuano anche i possibili ritardi negli aeroporti: in particolare in quello di Catania, numerosi voli sono stati cancellati ed altrettanti dirottati. In difficoltà anche il traffico nelle strade statali siciliane: partono i supporti sulla statale 385 ‘Di Palagonia’ vicino di Lentini e sulla statale 194 ‘Ragusana’. Non mancano nemmeno gli interventi da parte di vigili del fuoco e forze dell’ordine per soccorrere famiglie e macchine rimaste impantanate.

L’allerta meteo prevede: forti piogge su tutta la zona centro-orientale dell’isola a cartarrere di rovescio o temporale; previsti anche grandine, fulmini e fortissimo vento. In allerta arancione e gialla anche il resto della Sicilia.

Allerta meteo anche in Calabria, piogge e vento causeranno mareggiate

Anche in Calabria la situazione non sembra essere molto differente: “si prevedono precipitazioni diffuse ed intense, a prevalente carattere di rovescio o temporale, con fenomeni particolarmente insistenti sui settori ionici“. Il tutto sarà “accompagnati da rovesci di forte intensità, locali grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento“. Nel bollettino metereologico di questa mattina, inoltre, sono previsti venti di burrasca che causeranno a loro volta ulteriori tempeste e raffiche nella zona ionica.

Sono inoltre previste nell’allerta “mareggiate lungo le coste esposte“. Per tutte queste ragioni, il sindaco ed il consiglio di Catanzaro hanno deciso di far chiudere le scuole di ogni grado ed ordinamento e tutti i centri sportivi.

Le zone della Calabria che non sono passate in allerta rossa sono però in allerta arancione e gialla. Stessa cosa vale per altre regioni del Sud Italia: Abruzzo, Basilicata, Molise e buona parte del Lazio.

Cristina Caputo

@cristina_caputo__

cristinacaputo274@gmail.com

Seguici su

Facebook 

Instagram 

Twitter 

Adv
Adv
Adv
Back to top button