Gossip e Tv

Amber Heard è diventata mamma, oggi lo confessa sui social

“Mia figlia è nata l’8 aprile 2021. Si chiama Oonagh Paige Heard. Lei è l’inizio del resto della mia vita”. Amber Heard ha annunciato così di essere diventata mamma di una bambina che adesso ha circa 3 mesi.

L’attrice statunitense, ex moglie di Johnny Depp, con il quale è stata sposata appena 15 mesi, lo ha comunicato attraverso un post su Instagram, spiegando anche i dettagli della sua decisione.

“Sono entusiasta di condividere questa notizia con voi. Quattro anni fa ho deciso che volevo avere un figlio. Volevo farlo alle mie condizioni. Apprezzo molto quanto sia importante e radicale per noi donne pensarla in questo modo, e scegliere autonomamente un momento fondamentale del nostro destino. Spero che arriveremo a un punto in cui sarà normale non volere un anello per desiderare una culla. Una parte di me vorrebbe che la mia vita privata fosse affare solo mio, ma capisco anche che la natura del mio lavoro mi obbliga a controllare questa situazione”, ha scritto Amber su Instagram, pubblicando una sua foto con la piccola.

Amber Heard ha parlato chiaramente della sua infertilità e della decisione di rivolgersi alla maternità surrogata. Una fonte vicina all’attrice texana ha rivelato a “Page Six” che “era importante per Amber essere trasparente in merito alla nascita di suo figlio. “Ci sono così tante donne che sentono di non poter parlare della loro fertilità e sono preoccupate e imbarazzate. Amber vuole che siano sempre supportate”.

Dopo aver archiviato il turbolento matrimonio con Johnny Depp, Amber Heard dal gennaio del 2020 è legata sentimentalmente a Bianca Butti, un direttore di fotografia. Da anni combatte strenuamente contro un cancro al seno. Le è stato diagnosticato nel 2015, all’età di 34 anni. Dopo essersi sottoposta a chemioterapia e radio, il tumore sembrava in remissione, ma nel marzo del 2019 è ricomparso nel seno destro. La Butti ha definito la sua battaglia contro il cancro al seno come “danza con il cancro”.

Inoltre, ha fatto ricorso a metodi alternativi per combattere la malattia come il vischio, la vitamina C ad alte dosi e alla crioablazione, ovvero si è sottoposta ad un intervento chirurgico – in cui viene iniettato azoto liquido nel tumore – per congelare appunto quest’ultimo.

Back to top button