Sport

America’s Cup, Sirena e Spithill (Luna Rossa) in coro: “Grazie Italia!”

Cala il sipario sulla 36a edizione di America’s Cup con Luna Rossa che ha alzato definitivamente bandiera bianca al cospetto di Team New Zeland che, grazie al 7-3 finale, ha conservato la coppa in Nuova Zelanda. A margine della sconfitta, sono arrivare le dichiarazioni di Max Sirena e James Spithill che hanno voluto ringraziare il team e tutta l’Italia che, con il cuore in gola, ha seguito l’epopea dell’imbarcazione tricolore.

Sirena e Spithill di Luna Rossa hanno voluto ringraziare l’Italia

Il primo messaggio giunto è quello firmato da Max Sirena, skipper di Luna Rossa. Ecco le parole affidate al suo profilo Instagram ufficiale: “Grazie dell’opportunità, grazie a tutti i ragazzi del team: è un’esperienza che mi porterò nel cuore per sempre!!! Mi dispiace, non è andata come avremmo voluto, ma è sport e uno vince, uno perde!!! Ringrazio tutti, tutti gli italiani che ci hanno seguito e supportato: il vostro calore è arrivato fin qui!!! Grazie, grazie, grazie“.

Gli fa eco James Spithill, timoniere australiano di Luna Rossa, che ha vissuto questa America’s Cup come una sorte di derby. Nonostante la sconfitta è tanto la soddisfazione per aver regatato al massimo delle proprie forze: “Luna Rossa ha una squadra davvero incredibile. Tutta la campagna per la Coppa America è stata fantastica, i ragazzi sono stati instancabili. Ineccepibili. E’ stata una delle esperienze più divertenti per me. Bello far parte della squadra italiana, ma New Zealand ha creato una barca fantastica. Il futuro? Vedremo. Intanto andiamo a terra, abbracciamo le famiglie, gli amici, i fan, andremo a berci una birra con i ‘kiwi’ e ci congratuleremo con loro. E’ stato bello essere qui. Grazie Italia“.

Seguici su Metropolitan Magazine

Credit foto: Pagina Ufficiale Facebook Team Luna Rossa Prada Pirelli

Back to top button