Games

Animal Crossing: New Horizons DLC gratuiti – cespugli, upgrade al Museo e mini eventi!

Dopo Super Mario Maker 2 e il suo DLC free annunciato in mattinata, anche per Animal Crossing: New Horizons è giunto il momento per degli aggiornamenti gratuiti. E che aggiornamenti! Tra i contenuti annunciati molti fanno parte dei dati individuati già da qualche giorno fra i codici del gioco. C’è l’upgrade al Museo, c’è il porto segreto presso la spiaggia nascosta sull’isola, e ci sono anche una serie di mini-eventi legati a occorrenze stagionali varie.

Animal Crossing: New Horizons DLC gratuiti

Animal Crossing: New Horizons DLC gratuiti, la Giornata della Natura, dei Musei e il Primo maggio

Iniziamo proprio dagli eventi, che, grazie alla natura più moderna della Nintendo Switch, possono abbracciare il concetto di Internet e DLC.

Trascriviamo e analizziamo insieme il comunicato stampa giunto a noi da Nintendo:

“Con il prossimo aggiornamento gratuito del 23 aprile, in Animal Crossing: New Horizons per Nintendo Switch diventeranno disponibili nuovi eventi, grazie ai quali gli isolani potranno scoprire varie opere d’arte, un museo ampliato e una flora ancora più ricca, oltre ad accogliere alcuni nuovi visitatori. Tramite questo aggiornamento gratuito, e con quelli che faranno seguito nel corso dell’anno, i giocatori avranno sempre qualcosa di nuovo da fare.”

“[…] con quelli che faranno seguito nel corso dell’anno” è la frase che mi piace di più: significa che il supporto stagionale sarà molto diverso da quello ormai vecchio di New Leaf; sciolto dalle sole festività comandate più rilevanti. Proseguiamo presentandovi l’elenco completo dei Mini Eventi annunciati da oggi fino a fine giugno 2020, sempre da comunicato ufficiale:

Animal Crossing: New Horizons DLC gratuiti

Giornata della natura (23 aprile – 4 maggio) – Durante i festeggiamenti per la Giornata della natura, saranno disponibili speciali attività con obiettivi ispirati alla natura, come piantare alberi e annaffiare fiori.

Viaggio Primo maggio (1 – 7 maggio) – Nella prima settimana di maggio, i giocatori potranno usare un biglietto speciale all’aeroporto dell’isola per partecipare a un tour a tempo limitato. Questo viaggio li porterà su un’isola diversa dalle solite, dove potrebbero anche incontrare un visitatore speciale…

Giornata internazionale dei Musei (18 – 31 maggio) – Per festeggiare la Giornata internazionale dei Musei, i giocatori possono partecipare a una caccia al timbro. Dopo aver ricevuto una tessera speciale, gli utenti potranno divertirsi a vedere pesci, insetti e fossili mentre raccolgono timbri presso le varie esposizioni del museo per ottenere una ricompensa nel gioco.

Stagione dei matrimoni (1° – 30 giugno) – Nel corso di un giugno a tema nuziale, i giocatori possono visitare l’Isola Fiorilio per incontrare la coppia sposata Alpaca e Merino, oltre ad aiutarli a scattare foto di anniversario nello studio per le foto nuziali. I giocatori otterranno oggetti a tema nuziale come ringraziamento.”

Leggere di tutti quelli che ho definito come “mini eventi” per via della stagionalità e della distanza che volutamente prendono da quelli più pesanti come Natale, Capodanno ecc., fa riflettere. Le precedenti iterazioni di Animal Crossing risultavano abbastanza vincolate, quanto a eventi e update, alla rigidità delle piattaforme su cui giravano. New Horizons è in questo pioniere per la saga dei simulatori di “vita pucciosa”, e fin dall’inizio ero certo che avrebbe ricevuto un supporto inedito; che sarebbe cresciuto nel tempo sulle fondazioni, già solide, del titolo vanilla. Che significa privo di update.

Animal Crossing: New Horizons DLC gratuiti

Ah! Non deve passare in sordina la Stagione dei Matrimoni, che rappresenta il primo vero motivo per cui utilizzerò, e molti con me, l’isola di Fiorillo. Una location che può avere un certo appeal per i fissati con gli screenshoot, ma che perde in fretta di mordente. Aprirla a servizi fotografici per personalità di spicco della serie, significa spalancare un hangar di novità. Di mobilia unica ottenibile come pagamento per le foto, per dirne una. Una che basta a molti, me compreso, per gridare “contatemi!”

Animal Crossing: New Horizons DLC gratuiti, i cespugli e Florindo

Il comunicato prosegue, parlando dettagliatamente di “nuovi visitatori” che faranno rotta verso le nostre bellissime isole. Raccogliendo l’assist della Giornata della natura, ritroveremo fra i DLC gratuiti di Animal Crossing: New Horizons il bradipo Fiorillo e la sua mercanzia. Da comunicato:

Negozio di giardinaggio di Florindo – L’amante della natura Florindo visiterà regolarmente l’isola dei giocatori per vendere il suo vasto assortimento di articoli, che includono cespugli e semi. Questi articoli decorativi aiuteranno a rendere un po’ più verdi le isole dei giocatori.

Animal Crossing: New Horizons DLC gratuiti

I più attenti avranno fatto caso a una parola: cespugli. Non più solo alberi e fiori, dunque, faranno parte del repertorio naturale di un’Isola con la I maiuscola. Nel trailer, a cui potete accedere in fondo all’articolo, si intravedono cespugli fioriti, sì, ma anche una bellissima siepe. Quest’ultima è certamente una graditissima aggiunta al roster delle recinzioni, anche se non è stata esplicitamente annunciata. E per quanto riguarda i fiori? Ci saranno, forse, nello shop di Florindo, anche fiori non nativi della nostra isola? Il che, fa pensare: quanti contenuti “nascosti” ci sono nei DLC gratuiti, insieme con quelli macroscopici presentati?

La presenza dei cespugli nell’isola misteriosa esclusiva per la giornata del Primo maggio, ad esempio, fa pensare: le isole misteriose pre-esistenti saranno aggiornate con i cespugli? O Nintendo ha previsto un gruppo di nuove isole in cui troveremo, fra le altre cose, i succitati cespugli? Ma i misteri più “misteriosi” appartengono solo a lui, il genio del falso, il personaggio più amato/odiato delle vecchie generazioni: Volpolo.

Volpolo e l’upgrade al museo

Leggiamo insieme, quindi, questo nuovo estratto dal comunicato:

Il mare di tesori di Volpolo – Dopo aver scaricato l’aggiornamento gratuito, di tanto in tanto nel gioco apparirà Volpolo con la sua barca, pronto a vendere opere d’arte di vario tipo e mobili di colori unici ai giocatori. Questi colori non sono disponibili alla Bottega di Nook. Come nei precedenti capitoli di Animal Crossing, gli utenti dovranno distinguere tra originali e falsi. Dopo aver acquistato un pezzo originale sarà possibile donarlo al museo dell’isola, che potrà così inaugurare una galleria d’arte in cui mettere in mostra ogni tipo di opere, dai dipinti alle statue.

Wowowow quante cose tutte insieme! Un senso alla spiaggia segreta (con buona pace di chi l’ha arredata bloccando il passaggio ugh), il ritorno delle opere d’arte (originali e fasulle) e il sospirato e attesissimo upgrade del Museo. Il video trailer mostra con chiarezza la dinamica attraverso cui potremo analizzare le opere del furbo Volpolo prima di acquistarle (ed evitare pacchi mostruosi, visto che le opere d’arte costicchiano). Uno zoom (limitato, ma pur sempre uno zoom) sull’opera d’arte consentirà ai più esperti di trovare, che so, un dettaglio fuori posto? E questo dettaglio varierà da opera ad opera, oppure sarà sempre lo stesso? Di sicuro c’è solo che no, non sarà “come nei precedenti capitoli di Animal Crossing”. Sarà molto, molto meglio!

L’apertura della nuova Ala del Museo dedicata alle opere d’arte, oltre a rappresentare già di per sé una novità assoluta, è un ulteriore messaggio dal futuro. Lo sentite? Sta dicendo che le strutture che abbiamo adesso nel titolo possono essere modificate, ingrandite, migliorate! Che sia un terzo upgrade per la bottega, la fusione delle boutique delle sorelle Ago e Filo, o magari qualcosa di inatteso e inedito non lo sappiamo. Possiamo sognare, quello sì.

More than meets the eye

“More than meets the eye”, più di quanto gli occhi non vedano. Questo è il trailer di annuncio della prima tornata di DLC gratuiti per Animal Crossing: New Horizons. Il titolo ha trovato nuova vita nella release per una console dalla natura tanto sfaccettata come la Switch. E i risultati iniziano a scorgersi, piano piano. Se questo dovesse essere il caso, però, sarà necessario ristrutturare qualche dettaglio, semplificare qui e là gli spostamenti degli edifici, limare ove possibile le imprecisioni dovute alla griglia invisibile che regola le spaziature nel titolo. Perché il messaggio di Nintendo è cristallino: le vostre isole non saranno più le stesse dopo questi primi DLC.

Forse sono di parte, forse le mie 150 ore passate su Animal Crossing: New Horizons fanno di me un testimone troppo coinvolto. O forse, coinvolto appena il giusto. In barba a tutto e tutti, Animal Crossing sta rinascendo su Nintendo Switch senza tradire i suoi dogmi originali. Anzi, rafforzandoli ed esplicitandoli, alla fine, al massimo del loro potenziale.

Lorenzo Mango

Appassionato di Cinema e Serie TV, di libri e di fumetti, di video e di videogiochi. Di avventure, si può dire riassumendo. Non ama molto dormire, ma a volte lo costringono. Del resto, gli servirebbero delle "vite extra" per seguire tutti i suoi hobby e interessi. Intanto, fa quel che può con quella che ha: scrive, disegna, registra video, ogni tanto mangia. A tal proposito, potrebbe sopravvivere mangiando solo pizza. Se serve, anche pizza estera, quando viaggia. Sì, anche quella con sopra l'ananas.
Back to top button