Metropolitan Today

Antica Roma: festività bizzarre a ridosso della primavera

Antica Roma: gli antichi romani erano noti per la loro eccentricità e la goliardia. Non a caso, avevano un rito per celebrare ogni occasione, più o meno importante. Oggi infatti, è la festa del Tubilustrium, ma non solo: il 23 marzo, ricorda anche la nascita del primo velivolo a motore, la creazione dei Fasci di Combattimento da parte del Duce, e il lancio spaziale a bordo del Gemini 3.

Antica Roma: Tubilustrium

Antica Roma e le sue cerimonie: una bizzarra festività romana, infatti, è celebrata proprio il 23 marzo. Si tratta del Tubilustrium, festività dedicata al dio della guerra Marte per inaugurare la stagione delle campagne militari. Un rito, quello di marzo, che precedeva un altro rituale dell’antica roma: quello del 23 maggio, dedicato al dio Vulcano.

Antica Roma: svolgimento del cerimoniale Tubilustrium

La cerimonia consisteva nel lustrium: il lavaggio delle trombe di guerra, le tubae. Queste, erano utilizzate dall’esercito romano sia per impartire ordini, ma anche per suonare la carica o dare segni di ritirata. La manifestazione in onore del dio Marte non era, però, svolta nei templi di quest’ultimo. Nell’antica Roma, i templi dedicati al dio non potevano risiedere all’interno delle mura cittadine: era considerato inopportuno avere all’interno dei santuari che onorassero una divinità come un dio della guerra.

Antica Roma, Tubilustrium - Photo Credits: twitter.com
Antica Roma, Tubilustrium – Photo Credits: twitter.com

All’interno della mura, dovevano regnare, infatti, solo pace e prosperità. La celebrazione del Tubilustrium avveniva perciò nell’ Atrium sutorium, con giochi, danze e sacrifici per ingraziarsi il dio. Tutto il cerimoniale era accompagnato da danze e canti da parte dei Salii, sacerdoti devoti a Marte.

Dall’Antica Roma al primo aereoplano

Antica Roma, ma anche aereoplani: il 23 marzo, infatti, Wilbur e Orwell Wright, nel 1906 brevettavano il primo velivolo a motore, il Wright Flyer. L’ossessione di dare all’uomo la capacità di volare di Wilbur Wright nasceva fin dall’infanzia. Il padre aveva regalato loro un elicottero giocattolo.

Antica Roma e aereoplano: dall'antichità al Wright Flyer - Photo Credits: WikiMedia
Antica Roma e aereoplano: dall’antichità al Wright Flyer – Photo Credits: WikiMedia

Da allora i due, unici tra i sette fratelli della famiglia Wright a non laurearsi, accostarono la passione per l’aeronautica ai lavori più disparati. Solo nel 1896, alla morte del loro idolo Otto Lilienthal, ne proseguirono l’opera giungendo al moderno aeroplano.Nei loro studi, i Wright applicarono e fusero in modo innovativo molti studi precedenti, rifornendosi di libri presso lo Smithsonian Institution di Washington.

Dall’antichità ai Fasci di Combattimento

Dall’antica Roma al 1919, anno in cui Benito Mussolini creava i Fasci di Combattimento. L’inizio di un periodo oscuro, che sarebbe proseguito il 23 marzo 1921 con la strage al Kursaal Diana di Milano, organizzato da anarchici lombardi. Dodici anni più tardi, nel 1933, Adolf Hitler ottiene poteri dittatoriali dal Reichstag dopo il suo incendio, attribuito ai comunisti tedeschi. Dieci anni dopo i nazisti concludono con una vittoria la terza battaglia di Char’kov contro i sovietici.

Esplorazioni in orbita

Il 23 marzo è una data associata anche all’esplorazione dello spazio. Nel 1965 infatti, gli astronauti Statunitensi Gus Grissom e John Young, si lanciano nell’orbita terrestre a bordo della Gemini 3. Si tratta della prima capsula spaziale in grado di ospitare due persone. Nella stessa data, nel 1983 il presidente degli USA Ronald Reagan annuncia un progetto di difesa missilistica orbitale in grado di prevenire ogni attacco sovietico.


Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button