Gossip e Tv

Ares Gate, Myriam nomina Alberto Tarallo, gelo nella casa

Al Grande Fratello Vip 5 le sorprese sono letteralmente dietro l’angolo. Dopo le esternazioni di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra, il caso relativo all’Ares Gate è diventato virale. All’interno della magione di Cinecittà, ad ogni modo, nessun altro dei concorrenti, a parte i due attori, dovrebbe sapere della diffida fatta da Alberto Tarallo a Mediaset. Pertanto, quando qualche ore fa Myriam Catania ha domandato con nonchalance ai due ex “finti” fidanzati come si chiamasse il capo supremo della Ares Film, il gelo si è fatto palese.

Gf Vip: gelo tra Adua e Massimiliano

Nonostante avessero perfettamente capito a chi si riferisse Myriam, sia Adua sia Massimiliano non hanno di fatto suggerito il nome dell’uomo. Quando poi la nipote di Simona Izzo ha citato da sé il produttore, entrambi si sono letteralmente pietrificati. Tentando di cambiare discorso, Morra si è anche messo a cantare una nota canzone di Pino Daniele, ma la vicenda non è certo sfuggita alle attente orecchie dei fan del programma.

Nel mentre, solo qualche sera fa, proprio Alberto Tarallo ha deciso di raccontare la sua verità a Non è l’Arena di Massimo Giletti. Il produttore della Ares Film, fallita all’inizio di quest’anno, ha realizzato moltissime fiction di successo andate in onda sui canali Mediaset. Ricordiamo tra le più note, a titolo di esempio, Il bello delle donneL’onore e il rispetto e Furore.

Chi è Alberto Tarallo e cos’è l’Ares Gate?

Alberto Tarallo è un manager e produttore televisivo molto noto nel mondo dello spettacolo. Il suo nome, dopo mesi di silenzio, è tornato in auge grazie ad alcune dichiarazioni fatte da due concorrenti del Grande Fratello Vip. Cosa sappiamo sul suo conto? Classe 1953, Alberto Tarallo è nato il 23 settembre a Napoli. L’esordio sul grande schermo avviene nel 1973 in Rugantino di Pasquale Festa, dove veste i panni di un modello che posa per uno scultore. In seguito diventa popolare grazie al ruolo del travestito, che ricopre per diverse pellicole. Tarallo gestisce per un po’ L’Alibi, storico locale gay di Roma. Negli anni ’80, debutta nel campo dell’editoria per adulti con il settimanale ‘OP’ e in quello della produzione televisiva. Solo sul finire del 1980, diventa anche agente.

Quello che doveva essere un segreto da niente, il punto di non ritorno di un amore finito cinque anni fa, si sta pian piano trasformando in qualcosa di più grande. Succede tutto grazie alle rivelazioni di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra che, durante la terza puntata del Grande Fratello Vip, iniziano a parlare per la prima volta dei motivi che li hanno portati a separarsi.

Back to top button