Assassin’s Creed Odissey: alla conquista dell’antica Grecia.

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Gli amanti della saga di Assassin’s Creed possono finalmente mettere mano al nuovo titolo Ubisoft ed esplorare l’antica Grecia per cimentarsi con una storia coinvolgente e un sistema già collaudato con Origins.

Riprendendo le meccaniche del titolo precedente, Assassin’s Creed Odissey sbalordisce tutti con una nuova avventura che lascia senza fiato, ed è anche merito del nuovo sistema di esplorazione che lascia al giocatore piena libertà per quanto riguarda la scoperta di nuovi punti di interesse e zone di cui non sapevano l’esistenza. Il tutto affiancato ovviamente dalla funzione ricerca dell’aquila, che si chiamerà Icaro e sarà il nostro fedele compagno di viaggio.

Questa nuova storia ci porterà a conoscere i protagonisti, Alexios e Kassandra, e già la prima novità sta nel fatto che dovremo scegliere con chi dei due giocare. Questo non modificherà la trama, in quanto semplicemente entrambi si scambieranno di ruolo e avranno a che fare con gli stessi eventi. La trama è ambientata nel periodo della Guerra del Peloponneso, quindi il personaggio dovrà lavorare come mercenario per Sparta e Atene, avversari di questo conflitto brutale.

I paesaggi sono come al solito suggestivi (foto dal web.)

Altre nuove innovazioni da menzionare per questo approccio da RPG sono i dialoghi a risposta multipla, le storie d’amore e il sistema di scelte e conseguenze che modificheranno il corso della storia in maniera significativa, permettendo al giocatore una scelta di ben nove finali differenti. Tutto questo ovviamente sarà possibile dopo decine di ore di gioco passate a fare la conoscenza del personaggio: uno spartano sopravvissuto dopo essere stato scaraventato da una montagna, come le usanze volevano, e che una volta rifugiatosi nell’isola di Cefalonia dovrà affrontare i propri fantasmi del passato.

La mappa del mondo è enorme, piena di missioni principali e secondarie che ci permetteranno di fare la conoscenza di molti personaggi secondari che rimarranno impressi nelle nostre menti. Questo è merito dell’ambientazione che da ad Odissey un grande spessore, proponendo molti personaggi realmente esistiti come Socrate, Talete e molti altri. Saranno presenti anche personaggi nuovi creati ad hoc, vista l’implementazione delle romance, che da quindi quello spessore nella narrativa che può coinvolgere maggiormente il giocatore

La campagna avrà tre filoni principali che potranno essere completati e seguiti singolarmente, ma per farlo alle volte sarà necessario completare la moltitudine di attività secondarie presenti sulla mappa per poter raggiungere il livello opportuno, che grazie alla loro quantità permetteranno di spezzare il ritmo del gioco. Tra le opzioni possibili ci sono i forti da conquistare, battaglie sul campo e gli innovativi scontri navali.

Sarà possibile partecipare a battaglie su larga scala come quest secondarie (foto dal web.)

Il gameplay è stato migliorato su vari frangenti, come ad esempio la parata che al momento giusto attiverà uno slow motion che permette di dare colpi precisi sui nemici inermi. Presente anche questa volta è l’albero delle abilità, diviso in Cacciatore, Guerriero e Assassino, che ci permetteranno di preferire un approccio stealth, uno improntato al combattimento a viso aperto con tanto si calcio spartano disponibile, o le tattiche a distanza con frecce avvelenate e paralizzanti.

La grafica e il comparto audio sono ovviamente migliorati, con dei paesaggi suggestivi che danno il meglio all’alba e tramonto, quando il sole proietta le ombre filtrate dagli alberi sugli edifici, rendendo tutto immersivo e avvincente. In definitiva, Assassin’s Creed Odissey si presenta come un’opera vasta, che avvolge il giocatore in un tripudio di storie mozzafiato, esplorazione senza limiti e attività variegate che lo rendono il degno successore del già riuscito predecessore, Origins.

Detto questo, non rimane che lasciarvi il link della nostra live, per vedere all’opera questo fantastico titolo.

https://www.youtube.com/watch?v=ajBI8KydFXk