Atalanta, mercato tra presente e futuro

Ultime settimane di mercato per l’Atalanta di Gasperini al lavoro tra rinnovi e la ricerca del sostituto di Mancini in difesa

Il calciomercato di quest’estate ha finora sorriso all’Atalanta, ragion per cui Gian Piero Gasperini rimane fiducioso nonostante la partenza di Gianluca Mancini (alla Roma per 23 milioni di euro complessivi). Il mister spera infatti che le trattative in uscita siano ormai concluse.

Una porticina aperta va tenuta solo per Duván Zapata, anche se la volontà della società è quella di puntare sul bomber colombiano anche per la prossima stagione.

Atalanta
Stagione memorabile per Duvàn Zapata con la maglia bergamasca, qui dopo la tripletta contro l’Udinese nella scorsa stagione (PHOTO CREDITS: TWITTER.COM)

Per tenersi stretto il proprio gigante, l’Atalanta si è già mossa, raggiungendo con i suoi agenti un principio di accordo per l’adeguamento del contratto.

E qui entrano in gioco i rinnovi, tema che tocca vari calciatori nerazzurri.

Si parte proprio dall’attaccante ex Napoli: è già avvenuto un incontro tra l’entourage e il d.t. Sartori per aggiungere 500.000 euro più bonus agli attuali 1,5 milioni.

Non dovrebbero esserci grossi problemi, in caso di permanenza (e riscatto dalla Sampdoria, il prestito biennale scadrà nell’estate 2020) pronti aumento e nuovo accordo valido fino al giugno 2023.

Quello di Timothy Castagne, invece, terminerà nel 2021. Stipendio da 550.000 euro e pure qui si discute l’adeguamento. Al contempo non molla la presa però il Crystal Palace, che settimana scorsa ha offerto alla Dea 21 milioni per portarlo in Premier League.

L’esterno belga vuole restare, anche se gli agenti aspettano segnali significativi dagli uffici della società per poter chiudere.

Nessun problema per quanto riguarda Alejandro Gomez. Le parti si sono già aggiornate per arrivare a quota 2 milioni (aumento di circa 400.000 euro) aggiungendo un anno all’attuale scadenza (2022). il Papu resterà uno dei capisaldi della squadra nerazzurra anche per le prossime stagioni.

Atalanta
Papu Gomez si conferma una delle colonne di questa Atalanta, presto si ufficializzerà il rinnovo di contratto (PHOTO CREDITS: FOX SPORT)

Si passa poi a Josip Ilicic, un altro big in attesa di una sorta di “premio”.

Per il jolly sloveno si prospettano 2 milioni con accordo in scadenza nel 2023, a scacciare le voci di un suo possibile passaggio al Napoli che si erano fatte sempre più insistenti.

CACERES, NUOVA IDEA DI MERCATO

Si guarda anche al mercato e agli ultimi colpi per poter potenziare la rosa. Gasperini vuole un difensore centrale e un attaccante con determinate caratteristiche, probabilmente un vice Ilicic.

Sarà difficile capire se la dirigenza nerazzurra riuscirà ad imporsi in questa seconda parte di mercato, ma i nomi che circolano potrebbero sicuramente dare qualcosa in più a questa squadra.

Per quanto riguarda l’attacco ancora non ci sono profili che possono rientrare nelle determinate caratteristiche richieste, anche se la società si sta muovendo in questa direzione.

La priorità resta quella di trovare un difensore centrale per poter sostituire Mancini: Martin Caceres a parametro zero potrebbe essere un buon affare soprattutto per essere un più competitivi nelle notti europee. Il difensore ex Juventus e Lazio conosce molto bene il campionato ed è un’ipotesi che sta prendendo sempre più piede all’interno della società nerazzurra.

Atalanta
Martin Caceres nuova idea per la difesa bergamasca, qui in un impegno con la nazionale Uruguiana (PHOTO CREDITS: CITTACELESTE)

Rimane comunque in ballo anche il nome di Sergi Gomez del Siviglia, ma l’interesse del Valencia potrebbe far lievitare il prezzo del cartellino. Ragion per cui questa pista appare congelata per il momento.

Queste ultime settimane di mercato saranno fondamentali per la società bergamasca sotto le precise indicazioni di mister Gasperini. Starà alla società cercare di accontentare al meglio l’allenatore per arrivare pronti ai primi impegni stagionali.

Seguici su:

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA