CalcioSport

Atalanta: mercato promosso, ora parla il campo

Al termine della sessione estiva di calciomercato per l’Atalanta di Gasperini è giunto il momento di tirare le somme tra partenze ed arrivi, in vista dell’imminente impegno di Champions League dopo la sosta per la nazionali

Altro che botti di fine mercato, aspettando l’ora X per salutare o dare il benvenuto a nuovi arrivi. Nel suo anno più importante l’Atalanta decide di affidarsi a chi l’ha trascinata nell’epica impresa di centrare il terzo posto e la Champions League. 

Tutti meno uno, Gianluca Mancini, sostituito dopo una telenovela infinita di mercato (ha fatto molto discutere l’arrivo e partenza dopo poche settimane di Skrtelcon il duttile Kjaer.

I NUOVI NOMI PER L’ATALANTA

I 4 top acquisti della Dea sono numericamente pochi ma qualitativamente molto importanti.

Atalanta
Malinovskyi qui in azione con la maglia del Genk, è stato uno degli acquisti di maggiore spicco del mercato dei bergamaschi (PHOTO CREDITS: CALCIOMERCATO.IT)

Oltre al difensore del Siviglia, uno strepitoso Muriel che ha già battezzato due volte la rete all’esordio in campionato, Malinovskyi che sa destreggiarsi in campo così bene da potersi candidare come prossimo titolare nel centrocampo di Gasperini.

L’ultimo arrivato è il brasiliano classe ’97 Arana che, entrato in extra time contro il Toro, quasi pareggia il risultato.

TUTTO SUBITO PER LA DEA

Ma il vero mercato l’Atalanta l’ha chiuso dopo il traguardo Champions, tenendosi stretta i suoi pupilli, trattenendoli dalla numerose avances di mercato delle avversarie dirette nella lotta europea.

Questo è stato il vero colpo di mercato della società bergamasca: rinnovare e ritoccare, prima Gasperini, poi llicic, Capitan Gomez e il bomber della scorsa stagione Zapata.

Atalanta
Sono stati 23 i gol la scorsa stagione in campionato per Duvàn Zapata, questa stagione confermatissimo al centro dell’attacco nerazzurro (PHOTO CREDITS: GAZZETTAFANNEWS.IT)

Ma anche i vari Freuler, Castagne, De Roon e Palomino, cuori pulsanti della grande impresa bergamasca.

SOGNO CONQUISTATO

Altro che soli quattro acquisti, l’Atalanta si è ripagata tutta la rosa, che a meno di due settimane coronerà il sogno Champions affrontando la Dinamo Zagabria.

A scendere in campo saranno quasi tutte le stesse pedine che a fine Maggio hanno reso possibile il sogno del patron Percassi.

E probabilmente proprio per questo avranno ancora più convinzione e responsabilità rispetto a certi nomi altisonanti che magari non avrebbero reso onore al grande sforzo della squadra nella scorsa stagione.

Atalanta
Gasperini e Percassi possono ritenersi molto soddisfatti di aver mantenuto quasi tutto il gruppo che ha centrato il sogno Champions (PHOTO CREDITS: BERGAMO.CORRIERE.IT)

IL GIRONE CHAMPIONS

Il sorteggio tutto sommato è stato benevolo, considerato che i nerazzurri erano inclusi nell’ultima fascia.

Certo va affrontato il Manchester City di Pep Guardiola, una delle squadre più forti al mondo ricca di campioni e con un allenatore di livello assoluto. Ma c’è da essere certi che l’Atalanta renderà la vita difficile anche ai campioni d’Inghilterra.

Le altre squadre che l’Atalanta sfiderà saranno lo Shakhtar Donetsk, avversario comunque ostico che due anni fa sfidò Napoli e poi Roma, e la Dinamo Zagabria, che sarà il primo avversario di Champions di sempre del club del presidente Percassi.

Ci sono tutte le carte in regola per poter fare un grande stagione che confermi che la scorsa annata non è stata solo un fuoco di paglia. Adesso è arrivato il momento di fare sul serio.

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia



Back to top button