17.4 C
Roma
Maggio 17, 2021, lunedì

ATP Barcellona: avanza Gaio, out Caruso. In Serbia vola Cecchinato

- Advertisement -

Pomeriggio abbastanza positivo, quello odierno, per il tennis azzurro. Federico Gaio, infatti, prosegue la sua avventura nel torneo ATP 500 di Barcellona. Male, invece, Salvatore Caruso, l’altro italiano impegnato quest’oggi in terra spagnola. Per fortuna, a portare in positivo il bilancio (per il momento), ci ha pensato Marco Cecchinato, grazie al suo ottimo esordio nel torneo ATP 250 di Belgrado. Sempre in Serbia, è in programma in serata l’esordio di Stefano Travaglia.

ATP Barcellona: Federico Gaio c’è

Bravissimo Federico Gaio. Il faentino, battendo il francese Benoit Paire con lo score di 7-5 6-3 dopo 1h e 16 minuti di match, accede al secondo turno dell’ ATP 500 di Barcellona. Ricordiamo che l’azzurro, nella giornata di ieri, era stato ripescato come lucky loser. Era uscito sconfitto, infatti, dal suo incontro di turno decisivo delle qualificazioni contro il biellorusso Ilya Ivashka. Per Gaio, al prossimo ostacolo, un incontro tanto proibitivo quanto stimolante contro il russo Andrey Rublev, arresosi ieri nell’ultimo atto di Monte Carlo contro Stefanos Tstsipas. Prosegue, invece, la striscia negativa del transalpino. Paire, infatti, su otto eventi disputati quest’anno è uscito addirittura in sette occasioni al primo turno.

Non è stato semplice, tuttavia, il match odierno per l’italiano. Federico ha vinto un primo set decisamente lottato, nel quale era scappato subito sul 3-0 ma aveva dovuto subire il ritorno del transalpino. L’azzurro, successivamente, non sfruttava un primo set point nel decimo gioco, prima di chiudere definitivamente il set due giochi più tardi. Tutto decisamente più facile nel secondo. Gaio, sopra 2-0, subiva ancora una volta il ritorno del francese ma poi, salito immediatamente di nuovo un break avanti, non aveva più alcun problema ad amministrare il vantaggio.

Molto male Caruso contro Norrie

Nulla da fare per Salvatore Caruso nel primo turno del torneo ATP 500 di Barcellona. Il tennista di Avola, dopo la buona settimana disputata a Monte Carlo, è uscito prematuramente dall’evento catalano contro il britannico Cameron Norrie. Il tennista di origini sudafricane si è aggiudicato l’incontro con un inequivocabile 6-1 6-2 in nemmeno un’ora di gioco. Sfuma per Salvo, dunque, un secondo turno molto intrigante contro il russo Karen Kachanov. Caruso, quest’oggi, non è mai entrato in partita. Il primo set è scivolato via in 25 minuti in virtù dei servizi persi nel secondo e nel quarto gioco. Leggermente più combattuto a livello di punteggio il secondo parziale. Ma anche qui l’azzurro non ha potuto nulla, con Norrie che gli ha levato la battuta in apertura e ha confermato il tutto con il doppio break del quinto game. L’imperativo, senza dubbio, è dimenticare questa brutta battuta d’arresto in vista dei prossimi impegni.

Nessun problema per Cecchinato: sarà derby con Berrettini. In serata Travaglia

Ci sarà un derby italiano negli ottavi di finale del Serbia Open, torneo 250 iniziato quest’oggi presso il Novak Tennis Center di Belgrado. Marco Cecchinato, infatti, non ha avuto alcun problema nel suo match d’esordio contro l’esperto giocatore di casa Viktor Troicki. Il siciliano ha avuto la meglio per 6-1 6-4 dopo poco più di un’ora di gioco. Ad attenderlo al prossimo ostacolo c’era l’altro azzurro Matteo Berrettini, testa di serie numero 2 dell’evento serbo, beneficiario di un bye al primo turno. Il Ceck si è portato a casa l’unico precedente, andato in scena sulla terra di Francavilla nel 2017.

Prosegue, dunque, il buon momento del nativo di Palermo dopo le tre vittorie collezionate nel Principato la settimana scorsa. Marco, infatti, ha dominato il primo set senza concedere neppure una palla break. Ordinaria amministrazione anche nel secondo parziale, nel quale ha gestito brillantemente fino alla fine il break conquistato nel terzo game. Da segnalare, infine, l’esordio in serata di un altro tennista nostrano. Si tratta di Stefano Travaglia che, intorno alle 20:30, disputerà il suo match inaugurale contro il serbo Filip Krajinovic. Il marchigiano è uscito sconfitto dall’ unico head to head che si è svolto nel 2019 sul rosso tedesco di Heibronn.

ENRICO RICCIULLI

Photo Credit: account Twitter ufficiale Federazione Italiana Tennis, @federtennis

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -