ATP challenger Istanbul: Rinderknech conquista il primo trofeo della stagione

Arthur Rinderknech alza al cielo il primo trofeo challenger della stagione. Nella finale tutta francese andata in scena ad Istanbul, Rinderknech ha avuto la meglio sul connazionale Bonzi con il punteggio di 4-6, 7-6, 7-6. Per il francese di Gassin si tratta del terzo trofeo challenger in carriera, dopo le due finali perse. Medaglia d’argento per Bonzi, che aveva eliminato al secondo turno il nostro Lorenzo Musetti.

Bonzi di misura nel primo set

L’inizio del match non fornisce particolari emozioni, con entrambi i giocatori bravi a non perdere il turno di servizio. Il primo squillo del match si ha nel terzo game, dove Benjamin Bonzi conquista una palla break che però non concretizza. A favore di Bonzi gioca però il servizio, concedendo solamente un punto all’avversario nei primi tre turni di battuta. Nonostante questo, Rinderknech rimane pienamente nel match, portandosi sul quattro pari. Un ulteriore buon turno di servizio consente a Bonzi di portarsi sul 5-4, costringendo l’avversario a servire per rimanere nel set. Rinderknech sente troppo la pressione, e conquistando appena un quindici, regala il primo set al connazionale francese.

Con forza, Rinderknech si prende il secondo set

Consapevole dello svantaggio da recuperare, Arthur Rinderknech alza i giri del proprio servizio, fornendo due ace nel quarto game del set. La vicinanza dei due francesi nel ranking mondiale, 164 Bonzi e 178 Rinderknech, si vede tutta in campo. Anche in questo secondo set, infatti, il gioco di entrambi si concentra nei turni di servizio, che porta ad un tre pari dopo sei game. Nel nono game del set succede qualcosa di imprevisto, almeno fino a quel momento. Rinderknech, infatti, conquista tre palle break, mancando però le prime due. Con un bel smash sotto rete, Benjamin Bonzi riesce ad annullare anche la terza palla break. Tornato sui suoi livelli, chiude il game a suo favore e come nel primo set va avanti 5-4. Stavolta però Rinderknech non commette lo stesso errore, e si porta sul cinque pari. Senza ulteriori sorprese, il set si trascina così al tie-break.

Benjamin Bonzi - Photo Credits: twiter/@rolandgarros_FR
Benjamin Bonzi – Photo Credits: twiter/@rolandgarros_FR

La concentrazione che Bonzi aveva mostrato per tutto il match, viene meno proprio nel tie-break. Dopo pochi turni di battuta, infatti, il francese si trova sotto per 4-1. Con due buoni servizi, Rinderknech si porta sul 6-1, chiudendo il set in suo favore nel successivo turno di battuta di Bonzi. 7-1 il punteggio finale, con il match che si deciderà così al terzo e decisivo set.

La vince meritatamente Rinderknech nel terzo

Forte della parità ottenuta, Rinderknech parte forte nel terzo set e chiude a 0 il primo turno di battuta. Nel game successivo, il secondo del set, Bonzi concede una palla break al suo avversario che la sfrutta prontamente portandosi sul 2-0. Con il primo squillo del set, e con un pizzico d’orgoglio, Bonzi conquista il quarto game del set e si porta sul 3-1. Con un servizio sempre più performante, che lo porta a 15 ace nel match, Arthur Rinderknech risponde prontamente al connazionale e si porta sul 4-1. A sorpresa però, Bonzi riesce a strappare il servizio a Rinderknech nel settimo game del set, portandosi così sul 4-3. La parità ritrova così l’equilibrio che sembrava aver perso. I successivi turni di battuta non regalano sorprese, con Rinderknech avanti sul 5-4. Sul punteggio di cinque game ciascuno, il francese di Gassin sfodera il miglior turno di servizio possibile, tre ace e avanti per 6-5. Così come il precedente, anche questo set finisce al tie-break.

Arthur Rinderknech - Photo Credits: twitter/@arthurrinder
Arthur Rinderknech – Photo Credits: twitter/@arthurrinder

La solidità mostrata da Rinderknech nel tie-break del secondo set, si ripete anche in questo. Avanti subito per 4-1, subisce il ritorno di Bonzi che cerca di raccogliere le ultime forze rimaste. Con il ventesimo ace del match, Rinderknech si porta sul 5-3. Un errore banale di Bonzi concede ben 3 championship point all’avversario. Senza andare ulteriormente avanti, Rinderknech sfrutta il primo match point e diventa campione ad Istanbul.

MATTEO PROIETTI

Per le foto:
https://twitter.com/rolandgarros_FR/status/868847999035863041
https://twitter.com/TennisMagazine1/status/1348323410976382977
https://twitter.com/arthurrinder/status/1332995127032377344

© RIPRODUZIONE RISERVATA