SportTennis

I migliori colpi del 2020 secondo l’ATP

Come ogni anno la ATP ha reso noti, sul proprio canale Tennis TV, i migliori colpi realizzati in questa stagione appena conclusa. Vediamo dunque alcuni di questi straordinari punti, per rivivere i momenti più spettacolari di quest’anno e prepararsi nel migliore dei modi al 2021 tennistico.

I punti più spettacolari dei tennisti italiani nel 2020

Nella classifica dei top 50 colpi e scambi dell’anno stilata dall’ATP ben 5 sono stati realizzati da tennisti italiani.

Su uno dei gradini più bassi, alla posizione n°47, la straordinaria smorzata in allungo di Salvatore Caruso contro Corentin Moutet nella partita di esordio del Masters 1000 di Parigi-Bercy. Un colpo fantastico del tennista siciliano, che dopo una smorzata vicino alla rete del francese ha effettuato una contro-smorzata in recupero arrivando da fondo campo. Quel grande colpo non bastò a Caruso per vincere la partita, ma rimane la soddisfazione di aver realizzato uno dei migliori punti dell’anno secondo l’ATP.

Poco più avanti, alla posizione n°43, l’incredibile dritto in allungo di Fabio Fognini nel secondo turno dell’ATP 250 di Auckland. Un punto fantastico messo a segno a metà del terzo set, con la risposta profonda di Feliciano Lopez vanificata dal dritto incrociato in allungo dell’azzurro. Un colpo proprio alla Fognini.

Al 30° posto della classifica, lo spettacolare punto messo a segno da Lorenzo Sonego contro Casper Ruud nei sedicesimi di finale degli Internazionali d’Italia. Un colpo di rovescio sensazionale realizzato dal torinese a inizio secondo set, dopo aver fatto un salto in piroetta. Palla spedita dall’altra parte della rete, colpita da Sonego proprio pochi centimetri prima che toccasse per la seconda volta il terreno.

Stesso torneo, stesso turno e sempre protagonista un italiano per un altro dei colpi più degni di nota di questa stagione. Si posiziona infatti a ridosso della top 10 l’incredibile punto realizzato da Lorenzo Musetti nella vittoria contro Kei Nishikori. A metà del secondo set il talentuoso 18enne ha sfoderato un rovescio in lungolinea da fondo campo degno, senza che nessuno si offenda, di Roger Federer. Un colpo straordinario al termine di uno scambio intenso, che pizzica la riga e fa scattare un applauso anche da parte dell’avversario giapponese.

Lorenzo Musetti esulta agli Internazionali d'Italia
Lorenzo Musetti – Photo credits: via Twitter @atptour

La top 5 degli ATP 2020 shots & rallies

Il 5° miglior colpo dell’anno realizzato da un tennista italiano coincide anche con il 5° migliore della stagione secondo l’ATP. Un punto spettacolare, degno di un talento straordinario come Jannik Sinner. Lo scorso febbraio contro Norbert Gombos, al primo turno dell’ATP 250 di Marsiglia, l’azzurro ha messo a segno un colpo difficile anche solo da concepire per la maggior parte degli altri giocatori. Dopo uno smash dello slovacco atterrato a pochi centimetri da Sinner, l’altoatesino ha effettuato una mezza piroetta colpendo la palla in contro-balzo, con un lob che è atterrato magicamente dall’altra parte della rete, proprio sulla linea di fondo campo. Un colpo che ha fatto alzare le braccia anche allo stesso Sinner che sembrava dire: “Non ci credo neanche io!”.

A ridosso della top 3 troviamo lo spettacolare punto messo a segno da Ivan Dodig nella seconda giornata di doppio dell’ATP Cup di gennaio. Quando la palla colpita da vicino rete da Hurkacz è rimbalzata velocemente a mezzo metro dal croato, sembrava che il punto fosse fatto. Dodig però si è girato di 180° e ha colpito la palla di rovescio dando le spalle alla rete, spedendo la sfera nell’altra metà campo proprio vicino alla riga di fondo.

Si aggiudica la “medaglia di bronzo” dei migliori colpi del 2020 il recupero in tuffo di Benoit Paire nel match di ATP Cup contro Kevin Anderson. Un punto spettacolare degno del francese, che si è lanciato sul cemento australiano per riprendere il recupero effettuato a sua volta da Anderson e finito fuori dal campo oltre il paletto della rete.

Sul secondo gradino del podio la spettacolare smorzata di Filip Krajinovic nel derby serbo contro Novak Djokovic a Vienna. Un tocco dolcissimo in contro-balzo, che è rimbalzato due volte vicino alla rete e ha lasciato Djokovic senza parole. Una palla corta realizzata proprio contro il n°1 del mondo. Lui che è un maestro in questo fondamentale e che non ha potuto far altro che mimare un inchino per il punto messo a segno dal connazionale.

E al primo posto come miglior punto realizzato nel 2020 lo smash da fondo campo di Rafael Nadal ad Acapulco contro Miomir Kecmanovic. Tutta la potenza dello spagnolo viene fuori in questo colpo. Un misto di tecnica, forza e spettacolarità degno di Nadal, che gli vale, tra gli altri riconoscimenti di questo 2020, anche quello per il miglior colpo dell’anno secondo l’ATP.

Rafael Nadal con il trofeo del Roland Garros 2020
Rafael Nadal – Photo credits: via Twitter @mundodeportivo



Tommaso Mangiapane

Back to top button