Calcio

Avellino, progetti importanti per D’Agostino: play-off e futuro sul tavolo

L’Avellino, dopo la sconfitta contro il Bari, rimane a 37 punti. Ma il 10° posto, che significa play-off, è proprio lì sopra. Per i ragazzi di Capuano è vietato non crederci.

Avellino, la sconfitta è da archiviare immediatamente

Il Bari, 2° in classifica, si è imposto per 2-1 sull’Avellino di mister Capuano. Se il Bari accorcia ulteriormente sulla Reggina, sconfitta nell’ultimo turno in casa dal Monopoli, l’Avellino perde l’occasione di agganciare il 9° posto. La sconfitta, infatti, lascia la squadra a 37 punti in classifica. Il goal al 30′ del secondo tempo di Albadoro non dà la sufficiente scossa ai lupi, che terminano quindi il match sul risultato di 2-1.

L’Avellino interrompe così una striscia positiva di 6 gare, con 2 vittorie e 4 pareggi. La squadra si è comunque dimostrata reattiva e capace di fare un bel calcio. Un solo punto separa gli irpini dalla Vibonese 10^ in classifica, e quel punto non sembra assolutamente una montagna da scalare.

Avellino, 6 match da imbattuta

Erano 6 le gare da imbattuti per i giocatori di Capuano. 10 punti guadagnati in queste 6 gare, su 18 disponibili. L’ultima sconfitta risaliva al 19 gennaio, 1-0 contro il Teramo (peraltro sconfitta arrivata allo scadere di partita, sennò sarebbero state 8 le gare senza subire una sconfitta, con ultimo match perso contro il Catania). Guardando gli ultimi 7 risultati, si potrebbe pensare che l’Avellino sia “abbonata” al pareggio, ma in realtà non è così. La squadra ha messo a segno risultati utili per 10 vittorie e 7 pareggi in stagione, ma 4 di questi 7 sono arrivati proprio nelle giornate più recenti, a dimostrazione di come ultimamente la squadra abbia sempre fatto fatica a fare quel passo in più dell’avversario.

Sotto gli occhi di D’Agostino

E’ ufficialmente iniziata ieri l’avventura di D’Agostino alla guida dell’U.S.Avellino, con le firme delle carte davanti al notaio. Ma in realtà già contro il Bari il nuovo presidente era presente allo stadio, per sostenere i suoi nuovi giocatori. Le sue parole sono state (da anteprima24.it):

“I progetti sono importanti, ma ora è fondamentale metterli in pratica per poter risalire. In questo scorcio di campionato non altereremo gli equilibri che già ci sono. Questi due mesi saranno fondamentali per organizzarci per il prossimo anno”

Prossimo match: Avellino-Ternana

Se il match contro il Bari è stato complicato, non lo sarà di meno quello contro la Ternana, in programma il prossimo turno. Le fere si trovano al 5° posto, a 51 punti e stanno inseguendo il Potenza a +4. Daranno quindi sicuramente filo da torcere ai giocatori di Capuano, che hanno però già dimostrato di avere gli attributi per mettere in difficoltà chiunque. Appuntamento a domenica 8 marzo.

Seguici su Pagina FB di Metropolitan Magazine

Back to top button