Calcio

Avellino, a 3 punti dai play-off e a 4 punti dai play-out

Avellino, la Virtus Francavilla per ritornare a vincere. Dopo il pareggio col Bisceglie, la squadra di Capuano è tornata ad allenarsi.

E’ un Avellino in leggera crisi, quello che domenica ha pareggiato 1-1 contro il Bisceglie. La squadra di Capuano non vince addirittura dal 15 dicembre (0-2 contro il Monopoli). Da quella vittoria sono seguite un 1-1 contro la Vibonese, una sconfitta per 1-0 contro il Teramo e una per 3-1 contro il Catania e un pareggio per 1-1 contro il Picerno.

E ora il Bisceglie, con un altro pareggio. La squadra di mister Capuano era in realtà passata in vantaggio, al 40′ con Di Paolantonio, capocannoniere della squadra irpina, ma si è fatta raggiungere sullo scadere della prima frazione di gioco da Montero.

Quella di domenica era una gara da vincere assolutamente. Il Bisceglie è una diretta concorrente alla corsa salvezza. Certo, i pugliesi se la passano peggio: sono in piena zona play-out con soli 18 punti. Il 15° posto dista 10 punti e l’Avellino ne dista 11. Ciò aumenta ancor di più il rammarico degli ospiti, che potevano tornare a vincere contro una squadra assolutamente battibile. E’ anche vero, però, che anche la Reggina ha faticato non poco con i pugliesi.

Il match non è certo stato entusiasmante, ma bisogna anche riconoscere le condizioni pessime del manto erboso del Biscegllie, che non ha dato possibilità di esprimere al meglio il gioco ai due schieramenti. Il difensore dell’Avellino Laezza ha commentato nel post partita (da sportavellino.it):

“Campo terribile, non si riuscivano a fare due passaggi di fila. E’ impraticabile, l’abbiamo preparata sulle seconde palle.”

Sulla prestazione sua e dei suoi ha invece detto (da sportavellino.it):

“Ho fatto un po’ tutti i ruoli, ora torno in difesa. Ho superato anche quei due episodi su cui sbagliai, però chi gioca sa che può capitare. Dobbiamo pensare a fare punti: la rosa si è ampliata, c’è più scelta, abbiamo preso giocatori importanti. Ora dobbiamo fare di tutto per raggiungere l’obiettivo.”

Da notare che comunque il supporto dei tifosi dell’Avellino non manca, nonostante i problemi societari presenti. In molti sono arrivati in Puglia per sostenere i loro giocatori.

Bisceglie (3-4-2-1): Casadei; Hristov, Joao Silva, Karkalis; Mastrippolito, Zibert (24’ st Petris), Nacci, Armeno; Trovade, Ungaro (14’ st Gatto); Montero. A disp.: Borghetto, Camporeale, Longo, Turi, Sierra, Murolo, Ferrante, Tessadri. All.: Mancini.

Avellino (3-4-2-1): Dini; Laezza, Zullo (38’ st Alfageme), Bertolo (32’ pt Illanes); Celjak, De Marco (1’ st Ferretti), Di Paolantonio, Parisi; Micovschi (10’ st Sandomenico), Izzillo; Albadoro (10’ st Pozzebon). A disp.: Tonti, Morero, Rossetti, Illanes, Evangelista, Garofalo, Federico, Rizzo. All.: Padovano (Capuano squalificato).

Marcatori: 40’ Di Paolantonio (rig.), 47’ Montero (rig.).

La squadra, comunque, ha già ripreso gli allenamenti: l’aspetta la Virtus Francavilla, squadra con un solo punto in più dell’Avellino. Capuano deve riuscire a tirare fuori dai suoi ragazzi il meglio di loro stessi. Con una vittoria, i campani salirebbero a 32 punti, ma soprattutto ritroverebbero una vittoria che, come detto, manca da ormai troppo tempo.

Seguici su: Pagina Facebook di Metropolitan Magazine Italia e Pagina sul Calcio di Metropolitan

Adv

Related Articles

Back to top button