Avellino k.o. contro il Bisceglie, si ferma a 3 la striscia di vittorie

Striscia di vittorie interrotta per i ragazzi di Ignoffo che cedeno 1-0 contro i pugliesi del Bisceglie

Sconfitta di misura per l’Avellino di Ignoffo che hanno pagato l’errore dell’estremo difensore Alessio Abibi, classe ’96, reo di un’uscita “scellerata” ove ha calcolato male i tempi.

Quella degli Irpinati è stata però nel complesso una buona prestazione. Le occasioni non sono mancate, soprattutto nella ripresa nonostante la rete del Bisceglie con Alessandro Gatto, classe ’94, arrivata al minuto 51.

Foto dei giocatori e dei direttori di gara, appena scesi sul terreno di gioco. Photo Credit: sportavellino.it

Al termine del match Giuliano Laezza dell’Avellino, in un buon periodo di forma, ha rilasciato alcune dichiarazioni in sala stampa

Abbiamo perso la partita per un episodio a sfavore. Il Bisceglie non ha fatto altri tiri in porta: questo è il rammarico più grande. L’avversario ci ha fatto giocare male ma per fortuna abbiamo subito un’altra partita, mercoledì. Questa sconfitta fa male ma dobbiamo reagire con equilibrio.
Abbiamo provato fino alla fine a vincere ed è mancato soltanto il gol. I tifosi sono stati eccezionali come sempre, nel bene e nel male. Possiamo fare un buon campionato, il girone C è difficile per cui dobbiamo rimanere con i piedi per terra e continuare a lavorare.

Si è espresso positivamente anche il mister dell’Avellino, Giovanni Ignoffo, dicendo che non può rimproverare nulla alla squadra, e aggiungendo:

Nel primo tempo abbiamo creato quattro o cinque occasioni, nel secondo tempo un’indecisione ci ha condannati proprio quando stavo per apportare qualche modifica alla squadra. Certi errori si pagano a caro prezzo e decidono le partite”.

Il mister irpinate ha poi evidenziato come, nonostante i quattro attaccanti in campo, l’Avellino non sia riuscito oggi a rendersi davvero pericoloso.

Sull’errore del 22 bianco-verde si è espresso così:

Dirò ad Abibi di stare in porta quando l’attaccante corre con il difensore. E’ un portiere giovane che deve crescere.

Il confronto tra Avellino e Bisceglie

E’ interessante analizzare le due squadre da un punto di vista economico e dei giocatori.

Scontro aereo nel match tra Avellino e Bisceglie. Photo Credit: irpinianews.it

Secondo i dati Transfermart, l’Avellino ha una rosa del valore di 2,08 milioni mentre il Bisceglie stacca i bianco-verdi di 1,87 milioni avendo così la somma dei valori dei giocatori pari a 3,95 milioni.

L’età media delle due squadre è di 24,0 per l’Avellino e di 23,2 per i pugliesi.

Infine, il giocatore dal maggior valore economico dei padroni di casa è Alessio Abibi, portiere di nazionalità albanese, classe 1996, purtroppo reo del gol ospite: il valore attuale è di 225 mila euro. Tra le file “nemiche” il calciatore dal maggior valore economico, sempre secondo i dati Trasfermarkt è Rafetraniaina, classe ’96 proveniente dal Madagascar

Gli highlights del match tra Avellino e Bisceglie, terminato 0-1. YT Channel: Sport Channel 214

L’Avellino interrompe quindi la sua striscia di vittorie, cominciata alla 2^ giornata contro la Vibonese (0-1), proseguita contro il Teramo (2-0) e terminata contro il Picerno (2-3).

La classifica in questo momento dice Avellino ottavo, a 9 punti, a sole 3 lunghezze dalla Ternana capolista. 9 reti messe a segno (Di Paolantonio miglior marcatore a 3 reti) e 9 subite, in 5 partite.

Il prossimo match del girone C di Serie C dell’Avellino sarà contro la Virtus Francavilla mercoledì 25 settembre, nel turno infrasettimanale.

Biancoverdi dati per favoriti secondo le quote; è attesa una bella partita per riportare la vittoria in casa campana.

Seguici su :

Pagina Facebok di Metropolitan Magazine Italia

Pagina Twitter di Metropolitan Magazine Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA