Balotelli: “Lockdown? Stavo sclerando. Mangiavo cartone e pezzi di muro…”

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

Mario Balotelli si espone durante una diretta Instagram con Alessandro Matri, calciatore che nei giorni scorsi ha appeso ufficialmente gli scarpini al chiodo. Dalla rimpatriata è nata un’interessante chiacchierata: il giocatore del Brescia ha parlato di diversi argomenti tra lockdown, famiglia ed allenamenti. L’ex Marsiglia ha ammesso che la quarantena forzata lo ha messo a durissima prova.

Le parole di Balotelli nella diretta Instagram

Due chiacchiere tra ex compagni. Su Instagram è andato in scena l’incontro tra Mario Balotelli ed Alessandro Matri. Ecco le parole dell’attuale attaccante del Brescia di Massimo Cellino:

“Se mi passi un pallone non so se riesco a stopparlo, sono due mesi che non tocco un pallone. Le ultime due settimane stavo sclerando, poi io ero anche da solo: la figlia ce l’ho a Napoli, il figlio ce l’ho a Zurigo, mia mamma ha una certa età, i fratelli sono in quarantena con i figli, e sono rimasto da solo. Era pesante. Cosa mangiavo? Non sono ingrassato, per fortuna. I primi tre giorni ho mangiato cartone e pezzi di muro, non so cucinare io. Ordinavo da fuori per fortuna. Allenamenti? Ti dico la verità, anche un po’ contro legge, ma attorno a casa dove c’è il parchetto andavo a fare qualche allungo. Se non hai un tapis-roulant è impossibile…”

Seguici su Metropolitan Magazine