Cinema

Barbra Streisand, la forza di Funny Girl

Adv
Adv

Icona del cinema e della musica, Barbra Streisand è ad oggi una delle donne più potenti di Hollywood. Con un Oscar come miglior attrice per Funny Girl e uno per la miglior canzone per È nata una stella, si è imposta per le sue doti canore ineguagliabili e per la sua ironia, forza e anticonformismo.

Gli esordi a Broadway e il mondo di Hollywood

Barbra Streisand, classe 1942, nasce a Brooklyn da una famiglia ebrea divenendo quasi subito orfana di padre. Il rapporto con il patrigno sarà burrascoso e un tema ricorrente, in seguito, nei film che la vedono protagonista. Dotata di una voce particolare, potente e da un’intensità nell’interpretazione fuori dal comune, la Streisand viene subito notata, già dalla sua prima apparizione in un bar gay del Greenwich Village.

Nasce così la star: l’incisione del suo primo album – The Barbra Streisand Album – le fa conquistare nel 1963 due Grammy. Inspiegabilmente in un periodo che vede il rock’n’roll spopolare, la Streisand raggiunge con 3 album contemporaneamente la top ten di Billboard. Il suo infatti è un repertorio poco conosciuto, che si rifà a interpreti del calibro di Harold Arlen.

Barbra Streisand - Fonte: web
Barbra Streisand – Fonte: web

Prima candidatura ai Tony Award al suo debutto a Broadway nel ’62 in I Can Get It for You Wholesale, ma il vero successo arriverà nel 1964 con il ruolo di protagonista nel musical Funny Girl, che sarà un enorme successo. E sarà proprio l’interpretazione di Funny Brice il suo esordio al cinema nel 1968. Il misto di ironia, dolcezza e forza della Streisand conquistò il pubblico e le fece vincere un Oscar come migliore attrice.

Il capo di se stessa

Gli anni ’70 sono i più intensi per l’attrice. Partecipa a pellicole di successo come l’indimenticabile Come Eravamo di Sidney Pollack, al fianco di Robert Redford, e È nata una stella, remake dell’omonimo film con Judy Garland, per il quale sarà la prima donna a vincere un Oscar per la miglior canzone.

Barbra Streisand però non è una donna che si accontenta. È una donna forte, che vuole decidere il suo destino. Dopo aver dovuto recitare per forza in Funny Lady a causa di un vincolo contrattuale con i produttori, decide di dare una svolta alla sua carriera. Non reciterà più in film di cui non ha assoluto controllo e, quindi, sarà la prima donna a essere contemporaneamente attrice, produttrice e regista dei suoi film successivi.

Barbra Streisand - Fonte: web
Barbra Streisand – Fonte: web

Yentl (1983) e Il principe delle maree (1991) saranno i film di questa seconda fase: due enormi successi di critica, candidati entrambi a un numero considerevole di Oscar ma soprattutto al centro di grosse polemiche. La mancata candidatura, in entrambi i casi, a miglior regista suscitò l’indignazione dei colleghi. Soprattutto nel caso di Yentl, la polemica fu feroce: si accusò la giuria di aver volontariamente escluso Barbra Streisand a causa del suo “presunto comportamento compromettente”.

Contemporaneamente alla carriera di attrice porta avanti quella di cantante, per oltre 50 anni, vendendo più di 68 milioni di dischi di cui 47 dischi d’oro, 28 di platino e 13 Multi-Platinum. Niente male davvero! Alcuni dei suoi successi sono intramontabili, si pensi solo a The way we were, colonna sonora di Come Eravamo, oppure Woman in Love o la splendida Evergreen.

L’impegno politico e l’ “Effetto Streisand”

Se c’è una cosa che contraddistingue Barbra Streisand, oltre naturalmente alla voce, è il suo impegno politico. Non ha mai nascosto, anzi ha più volte enfatizzato, il suo appoggio al Partito Democratico, che è la fonte primaria delle polemiche che la riguardano, volte a screditarla. Più che mai calzante fu allora il ruolo di Katie Morosky in Come Eravamo: una donna progressista sempre in prima linea, sullo sfondo dei più importanti eventi storici americani contemporanei.

Barbra Streisand - Fonte: web
Barbra Streisand – Fonte: web

Più recentemente, invece, è la nascita del cosiddetto Effetto Streisand, un fenomeno mediatico per il quale quando si prova a censurare (o rimuovere) un’informazione si provoca l’effetto contrario, una diffusione e pubblicizzazione massiva. Come mai prende il nome dell’attrice? A causa di un’azione legale della Streisand contro il sito web Pictopia per la rimozione di una foto della sua casa di Malibu che, secondo lei, minava la sua privacy. L’effetto fu, chiaramente, quello di moltiplicare l’attenzione sulla fotografia.

Curiosità

È l’unica artista a ricevere i premi Oscar, Tony, Emmy, Grammy, Golden Globe, CableACE e Peabody awards. Fa parte quindi dei pochi artisti che sono stati onorati con tutti i premi principali del settore (EGOT: Emmy, Golden Globe, Oscar e Tony).

È la matrigna di Josh Brolin: è infatti sposata con James Brolin, padre dell’attore.

Ritiene Anna Magnani, Mariangela Melato e Monica Vitti tra le più grandi attrici e le sue cantanti preferite di sempre sono Billie Holiday e Judy Garland.

Seguiteci su MMI e Metropolitan Cinema

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button