Stasera il recupero di Bari-Sicula Leonzio, con grandi novità nella formazione. Arrivate le ufficialità di Maita prima e di Laribi poi, De Laurentiis non ha ancora concluso il suo mercato e non molla la pista Ninkovic. Il trequartista tanto richiesto da Vivarini potrebbe essere proprio il serbo, per il quale i biancorossi sono decisi a chiudere nei prossimi giorni. L’alternativa è Tremolada del Brescia, comunque gradito all’allenatore dei galletti e adatto a ricoprire quel ruolo. Ecco tutte le novità.

Fondamentale per promozione e in ottica Reggina, la sfida Bari-Sicula Leonzio di stasera al San Nicola. Il recupero del match non giocato a dicembre per via dello sciopero della Serie C; Laribi potrebbe già giocare, ma da subentrato. Candidato a una maglia da titolare invece Maita, insieme a Schiavone e Bianco; davanti la solita coppia SimeriAntenucci. Intanto i biancorossi non interrompono la rincorsa a Ninkovic, candidato perfetto per il ruolo di trequartista. Ma la tifoseria barese si gode i nuovi Maita e Laribi (con tanto di numero 10).

Laribi: versatilità e qualità

La storia del numero 10 a Bari, come in tutte le piccole e grandi piazze, è fatta di grandi idoli destinati a scrivere la storia del club o, molto spesso, di grandi flop. Protti, Barreto, Brienza sono stati vere leggende per la curva biancorossa e ora, appena sbarcato in Puglia, Laribi si è assunto la responsabilità di indossare quella maglietta. L’acquisto di Laribi è stato un gran colpo per il Bari: tre promozioni all’attivo, esperienza in tutte le categorie e versatilità a centrocampo. Tre elementi che possono solo essere di aiuto alla causa biancorossa, assieme alla voglia di riscatto dell’italo-tunisino, ultimamente ai margini del progetto a Empoli. Stasera potrebbe essere già in campo.

Karim Laribi al primo allenamento al San Nicola

Ninkovic: è ancora possibile?

NinkovicBari: non finisce qui. Potrebbe essere il titolo di una telenovela che va avanti da dicembre, ma che con i suoi alti e (più che altro) bassi non fa demordere la dirigenza biancorossa. Dopo le offerte respinte dall’Ascoli, con tanto di richiesta monstre di 5 milioni per il serbo, il Bari sembra comunque voler fare leva sulla volontà del calciatore di ritrovare il suo vecchio mister Vivarini. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, i biancorossi tenteranno un ultimo affondo sull’ex Genoa, avendo comunque pronta un’alternativa.

bari sicula leonzio
Nikola Ninkovic con la maglia del Genoa (Credits: Pegaso Newsport)

Se non dovesse andare in porto questa operazione, i biancorossi sono pronti a trattare Tremolada. In uscita dal Brescia, il centrocampista piace molto a Vivarini, che lo vede bene nel ruolo dietro le due punte Simeri e Antenucci. L’unico dubbio riguarda la volontà del calciatore, che, nonostante l’impiego sporadico nell’arco di questa stagione, non pare sia d’accordo sulla categoria dei biancorossi. Scala e De Laurentiis non mollano per ora nessuna pista.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI FRANCESCO RICAPITO

© RIPRODUZIONE RISERVATA