Musica

Barry White: storia di una voce unica

Barry White, con la sua inconfondibile voce calda e profonda, è stato uno dei più grandi cantanti e polistrumentisti del secolo scorso. Nel 2003 il re del soul lasciava questo mondo, donandoci pezzi indimenticabili.

Barry White, la malavita e la salvezza con la musica

Quella di Barry White è una storia particolare, iniziata con una vita oscura e salvata dalla musica. In adolescenza fece parte di una gang criminale, passando sette mesi in carcere per aver rubato dei pneumatici. L’esperienza cambiò per sempre il giovane Barry, che trovò nel soul la salvezza.

Uscito dal carcere iniziò a far parte di numerosi gruppi imparando anche il lavoro di produttore e musicista, arrivando a saper suonare pianoforte, tastiere e batteria.

Dopo un inizio da produttore conobbe la svolta nel 1973, quando registrò il suo primo disco dal titolo I’ve Got So Much to Give. L’album fu un successo in tutti gli Stati Uniti, traghettando Barry White dal ruolo di produttore a quello di cantante. Neanche un anno dopo bissò il successo dell’album d’esordio con Stone Gon’, seguito da Can’t Get Enough, che fu la definitiva consacrazione del gigante di Galveston. Da quel momento in poi gli anni ’70 furono un’ondata di successi a ripetizione.

Nel 1978 tuttavia, il suo rapporto lavorativo con l’etichetta 20th Century si deteriorò al punto da costringere Barry White ad abbandonarla. Questa mossa si rivelò tuttavia un suicidio artistico. Da quel momento per lui arrivarono una serie di dischi deludenti. Per molti addetti ai lavori White non si riuscì a rinnovare, continuando a proporre un tipo di R&B ormai datato.

Dopo un decennio deludente, il grande ritorno avvenne nel ’93 con The Icon is love, con cui ricevette una nomination ai Grammy awards. Cinque anni dopo fu il turno di Staying Power, disco che otterrà successo seppur non al livello del precedente. Fu questo l’ultimo disco di Barry White, che morì quattro anni dopo per blocco renale dovuto al suo eccessivo peso. Venne cremato e le sue ceneri disperse in mare da Michael Jackson.

Nella sua lunga carriera Barry White ha venduto più di cento milioni di dischi. Ha conquistato due Grammy Awards, rimanendo nella storia come il più grande interprete della musica soul. La sua carriera non è stata sempre in discesa. Tuttavia non ha mai ceduto, continuando a produrre musica fino a quando la sua salute non lo ha abbandonato, costringendolo al ritiro dalle scene

Andrea Pastore

Seguici su Google News

Back to top button