Andrea Barzagli lascia la Juventus dopo nove anni e mezzo. L’ex difensore bianconero, dopo aver appeso gli scarpini al chiodo lo scorso anno, era entrato nello staff tecnico di Maurizio Sarri. Una scelta dettata dalla volontà di concentrarsi maggiormente sugli affetti familiari. Il toscano ha annunciato l’addio attraverso un messaggio commovente postato su Instagram.

Barzagli lascia la Juventus per stare vicino alla famiglia

Il 19 maggio 2019 Andrea Barzagli sfilava sul prato dell'”Alianz Stadium” con le lacrime agli occhi, pronto a dire addio al calcio giocato e alla Juventus, squadra che era stata la sua famiglia per quasi otto anni e con la quale aveva vinto otto Scudetti di fila. Quel giorno non fu un addio definitivo, ma un arrivederci perché Barzagli, pochi mesi dopo, sarebbe entrato a far parte dello staff tecnico di Maurizio Sarri come preparatore del reparto difensori. Oggi, a quasi un anno di distanza da quelle immagini commoventi, il difensore ha annunciato la definitiva separazione dal mondo bianconero. Una scelta dettata dal “cuore”, come lui stesso ha scritto in un messaggio su Instagram, dalla volontà di stare più vicino alla propria famiglia:

“Ho seciso di fare una scelta di cuore. È stata una scelta di cuore! Non per questo non sofferta. Ma sentivo l’esigenza di vivere maggiormente la mia famiglia che, silenziosamente in tutti questi anni, ha appoggiato e accompagnato le mie scelte professionali.
Ho scelto di privilegiare, oggi, una famiglia a dispetto di un’altra, la Juventus, a cui sarò sempre legato ed eternamente grato. Ma era giusto scegliere.
Il mio pensiero corre a chi mi ha dimostrato sempre la massima stima e la totale vicinanza professionale e umana. Il Presidente, il mister, Fabio e Pavel. Figure che hanno contribuito alla mia crescita e che con discrezione e amicizia hanno camminato al mio fianco.
I GRAZIE sarebbero tantissimi. I compagni, i tifosi, i professionisti che lavorano ogni giorno per rendere la Juventus ciò che è! Riassumo tutto in un grande e gigantesco: Fino alla fine, Forza Juventus!

Un amore durato nove anni

Con Andrea Barzagli se ne va un pezzo di recente storia juventina. Il difensore è arrivato a Torino nel gennaio del 2011, mentre il club era ancora alle prese con una lenta e difficoltosa ricostruzione, reduce com’era dal settimo posto dell’anno precedente. Con l’arrivo di Antonio Conte in panchina Barzagli andò a formare uno dei tre pilastri della retroguardia bianconera, l’ormai leggendaria BBC, che costituì il vero fulcro dei successi zebrati di lì agli otto anni che sarebbero seguiti. Dopo aver disputato sette stagioni da titolare indiscusso (con ben 16 trofei in bacheca), lo scorso anno Andrea aveva cominciato a “studiare” da allenatore, scendendo meno volte in campo, ma confermandosi come una risorsa fondamentale dello spogliatoio juventino. Poi l’ingresso nello staff tecnico di Maurizio Sarri, per dare una mano nella cura ai dettagli difensivi e favorire, dall’alto della sua esperienza di Campione del Mondo, l’adattamento al mondo Juve di nuovi giovani talenti come Demiral e De Ligt. Un’avventura durata meno di un anno, e che si è chiusa a sorpresa quest’oggi con l’annuncio dello stesso Barzagli. Un campione che ha voluto prendersi una pausa, per dedicarsi maggiormente ai propri affetti e alla propria vita privata. Siamo sicuri però che difficilmente rinuncerà del tutto a tornare su un campo da calcio nel prossimo futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA