Basket

Basket Trento, EuroCup: riprendersi è la parola d’ordine

Terminato il girone d’andata l’EuroCup si prende una pausa, permettendo alle squadre di tirare il fiato, al netto degli impegni dei propri campionati. E questi 20 giorni di stop serviranno non poco all’Aquila Basket Trento, apparsa completamente appannata nelle prime 9 partite europee della stagione e che anche in campionato continua a faticare come dimostrato dalla sconfitta di lunedì sul campo del Trieste.

Il percorso del Basket Trento in EuroCup

2 vittorie e 7 sconfitte. È questo il bottino di Trento in Europa dopo le prime nove partite. Un bottino pessimo, che pone i ragazzi di Brienza al penultimo posto in classifica con soli 4 punti, a -2 dall’ottavo dell’Amburgo e a +2 sull’ultimo posto del Śląsk. E proprio contro i polacchi Trento ha giocato l’ultimo match del 2022 di EuroCup. Una disfatta totale, in termini di gioco e risultato, con il match che si è chiuso sull’80-57 per i padroni di casa, che fino a quel momento avevano messo in fila una serie di 8 sconfitte consecutive in Europa.

Eppure nel match precedente l’Aquila Basket aveva centrato un successo prezioso contro Amburgo, a cui aveva inflitto l’85-80 che aveva permesso ai trentini di accorciare in classifica proprio sui tedeschi. Vittoria, quest’ultima, che era arrivata dopo un’altra batosta, quella di Podgorizza, dove Atkins e compagni avevano rimediato il brutto 73-58 dal Budćnost Voli con il quale non erano riusciti a bissare il successo della settimana precedente contro Gran Canaria, prima in classifica (75-72). E il successo contro i canarini ha avuto certamente il merito di dare una scossa all’ambiente, nonostante qualche lacuna evidente ancora da colmare, visto che prima di allora erano arrivate solo sconfitte in Europa.

A partire dall’esordio casalingo contro Patrasso (76-89), a cui erano seguite le sconfitte di misura contro London Lions (80-75) e Parigi (86-91). Contro Hapoel Tel-Aviv e Türk Telekom erano invece arrivate due debacle che avrebbero potuto dare il colpo di grazia al morale. Il 93-63 e l’81-66 subiti rispettivamente in Israele ed in Turchia hanno però mosso qualcosa nell’animo dei trentini, che si sono rialzati centrando il successo con Gran Canaria, che ha dato il la ad un buon periodo che adesso deve continuare.

Basket Trento, EuroCup: riprendersi è la parola d’ordine
Photo credits: Aquila Basket Trento

Le prossime partite

Trento ha dimostrato fin qui di saper reagire anche alle sconfitte più brutte: lo ha fatto in EuroCup sia in campionato, dove al momento occupa il quarto posto con 14 punti, al pari di Pesaro, Varese e Venezia, a -2 dal Tortona, terzo. E se in Serie A Trento sta rispettando le aspettative di inizio stagione e le prossime 2 partite contro Brindisi e Brescia serviranno a confermarle (o a smentirle), in Europa c’è ancora tanto lavoro da fare e la pausa servirà a Brienza per schiarirsi le idee.

In EuroCup servirà una maggiore sicurezza nei propri mezzi per riuscire a trovare continuità perché i trentini hanno dimostrato di poter far male (si legga Gran Canaria), ma hanno anche fatto vedere delle lacune enormi, anche a livello mentale. Le prossime 9 partite, la prima delle quali è in programma l’11 gennaio a Patrasso, dovranno obbligatoriamente rilanciare le ambizioni europee di Trento, a cui manca poco per arrivare a quel fatidico ottavo posto, al momento occupato da Amburgo. I tedeschi, dal canto loro, non se la passano assolutamente meglio: una sola vittoria, peraltro in EuroCup contro Tel-Aviv, nelle ultime 11 partite fra BBL e coppa.

Seguici su Google News!

Autore: Alessandro Salvetti.

Crediti foto: pagina Facebook ufficiale Aquila Basket Trento.

Back to top button