Napoli ancora primo: battuto 0-2 il Benevento

Il derby della Campania chiude questa domenica di Serie A. Lo scontro tra Benevento e Napoli sarà importante per entrambe. La squadra di casa deve cerare di recuperare punti classifica nei confronti dell’Hellas Verona e della SPAL. Per poter ancora credere in una salvezza difficile, ma non impossibile, bisogna fronteggiare una delle squadre più forti del nostro campionato. Il Napoli continua la sua marcia verso l’ambito scudetto. Non sono più ammessi passi falsi da un team che ha saputo vincere, convincere e divertire per buona parte di questo campionato. Nonostante entrambe non vivano un momento brillante della stagione, ci si aspetta comunque una partita intensa, agonistica e gioca su ritmi alti.

STATISTICHE: Entrambe le squadre non sono in forma. Il Napoli, spesso cinico e vincente, non ha fornito prestazioni esaltanti. Si è notato un netto calo fisico non indifferente. Stessa storia vale per i giallorossi di De Zerbi. Ma se il Napoli vince nonostante non appaia bello come a inizio stagione, il Benevento è anche in crisi di risultati. I padroni di casa hanno vinto solo una delle ultime tre partite (contro la Sampdoria per 3-2). Ma le sconfitte in trasferta contro Bologna (3-0) e Torino (3-0) hanno evidenziato delle difficoltà in zona gol e anche in difesa. Attualmente sono solo 13 i gol realizzati e ben 49 quelli subiti, segnali negativi per una squadra alla ricerca della salvezza. Completamente diversi sono invece i dati del Napoli di Sarri. Pur senza un gioco spumeggiante come quello di inizio stagione, la squadra azzurra continua a vincere. Sono ben 48 i gol segnati e solo 14 quelli subiti. Questi dati mostrano una squadra vincente anche in un periodo non brillante come questo.

FORMAZIONE BENEVENTO 4-1-4-1: De Zerbi schiera Puggioni in porta, in difesa Venuti, Costa, Djimsiti e Letizia, avanti alla difesa gioca Sandro, i quattro di centrocampo sono Brigola, Cataldi, Diuricic e D’Alessandro, mentre l’unica punta è Guilherme.

FORMAZIONE NAPOLI 4-3-3: Sarri risponde con Reina tra i pali, in difesa Mario Rui, Koulibaly, Raul Albiol e Hysaj, a centrocampo Hamsik, Jorginho e Allan, i tre attaccanti sono Insigne, Mertens e Callejon.

CRONACA: L’arbitro, Marco Di Bello, dà il via al match. Fin da subito il Napoli schiaccia il Benevento nella propria metà campo. Il Benevento, però, riparte bene e con Guilherme ha la sua prima occasione al 3’. L’attaccante giallorosso colpisce al volo su assist di Brignola ma il tiro esce di molto. Ancora Benevento che attacca la porta di Reina al 6’. Questa volta è Duricic con un bel tiro a impensierire il portiere avversario però il pallone esce di poco alto. Il Napoli resta a guardare, il Benevento no e colleziona la terza occasione della serata con Guilherme all’8’. Dopo aver saltato Mario Rui, l’attaccante lascia partire un mancino impreciso che non preoccupa l’estremo difensore del Napoli. Ci prova anche D’Alessandro scaricando un bel destro che Reina blocca a terra all’11’. Ottima partenza della squadra di De Zerbi. Eppure la più grande occasione della partita se la costruisce Insigne. L’esterno napoletano, con un bel pallonetto, colpisce la traversa al 13’. Al 15’ è Hamsik a mangiarsi un gol fatto solo davanti al portiere, dopo un assist al bacio dell’ispirato Insigne. Il Napoli passa in vantaggio al 20’ con un bellissimo pallonetto di Mertens, 0-1. Benevento in difficoltà. Ancora Mertens che tira con il destro dopo un rimpallo nato dal tiro di Insigne, ma il portiere giallorosso la mette in angolo al 26’. Continuano le difficoltà del Benevento in difesa. Il Napoli pressa alto e recupera subito palla impedendo ai giallorossi di superare la metà campo. Occasione per il pareggio che capita sui piedi di Diuricic ma il suo destro al volo dà solo l’illusione del gol al 38’. Allan risponde a Diuricic al 40’ calciando da fuori area ma Puggioni mette in angolo. Il primo tempo termina 0-1. Il Napoli raddoppia subito al 47’ con il gol di Hamsik su assist di Callejon, 0-2. Continua a dominare la squadra di Sarri. Ma il Benevento non si arrende. Letizia prova al 51’ a impensierire Reina ma il tiro è deviato in angolo. Sugli sviluppi del calcio del tiro dalla bandierina, Costa svetta di testa mancando di poco il gol al 52’. Rigore per il Benevento. Al 55’ Koulibaly colpisce Costa. Con l’aiuto del VAR, però, l’arbitro annulla il calcio di rigore. Esce Brignola ed entra Coda al 63’. Puggioni anticipa Mertens, ma il pallone termina sui piedi di Callejon che non inquadra la porta da centrocampo al 64’. Entra Memushaj per Djuricic al 67’. Esce Hamsik ed entra Zielinski al 69’. Al 73’ viene ammonito Djimsiti per fallo in ritardo su Mertens. Entra Rog ed esce Mertens per infortunio al 75’. Esce Jorignho ed entra Diawara al 78’. Prova Insigne da fuori area ma non inquadra la porta al 79’. Entra Del Pinto ed esce Sandro all’83’. Reina si supera all’ 84’ su un bel tiro di Memushaj. Puggioni respinge un tiro-cross di Rog da posizione defilata all’87’.  Decisi sei minuti di recupero. Al 90’+3 Callejon non sigla il terzo gol del Napoli sbagliando completamente la conclusione. Al 90’+4 Coda calcia con il sinistro e Reina si rifugia in angolo. La partita termina 0-2.

di LUIGI GIANNELLI

https://metropolitanmagazine.it/wp-admin/post.php?post=82626&action=edit

© RIPRODUZIONE RISERVATA